in

Taglio delle Province, Maroni dice “no”

E’ stato un Roberto Maroni irremovibile, quello che si è presentato davanti a taccuini e telecamere stamani. Argomento: taglio delle province e spending review.

“Inutile tagliarle” ha esordito il neo governatore della Regione Lombardia, che si è insediato pochi giorni fa ai comandi della realtà produttiva più importante in Italia. Il risparmio che ne deriverebbe, comporterebbe solo un minimo livello di risparmio a fronte, invece, di interventi che sarebbero necessari in ottica del miglioramento dei servizi pubblici.Rosario Crocetta

E sul piano che aveva previsto questa tipologia di intervento, messo in atto dal ministro Pietro Giarda, ha così chiosato: “ i conti veri sull’abolizione di tutte le provincie non porterebbero a quei  fantastiliardi di cui si parla: sono pochissime centinaia di milioni invece,  quindi risparmio quasi zero di fronte al caos delle gestione dei servizi  pubblici”.

Il tutto con riferimento al modello siciliano di Crocetta, il quale nella sua Regione Sicilia ha già disposto ed attuato una drastica riduzione degli enti di questo tipo.

Seguici sul nostro canale Telegram

Classifica Deputati Assenteisti

Deputato Pd: “Non mi taglio lo stipendio”

Napoli mostra arte contemporanea Napoli

Metropolitana Napoli: mancano i fondi, corse tagliate