in ,

Tangenti Expo: la cupola puntava anche a Finmeccanica

I pm D’Alessio e Gittardi titolari dell’inchiesta sugli appalti truccati in Lombardia riascolteranno nelle prossime ore sia il l’ex top manager di Expo Angelo Paris, sia Sergio Cattozzo, ex segretario UDC in Liguria, da qualche tempo passato a NCD. Nelle carte degli inquirenti e dalle intercettazioni telefoniche a loro disposizione sono infatti spuntati altri nomi caldissimi oltre a quelli della sanità lombarda e dell’Expo: quelli di Finmeccanica e Termomeccanica, sulle quali la “cupola” formata da Paris, Cattozzo, Gianstefano Frigerio, Primo Greganti e Luigi Grillo, avrebbe voluto mettere le mani.

finmeccanica cop

I pm si concentreranno in particolare su Cattozzo per capire la cosiddetta “contabilità delle tangenti”. Al momento dell’arresto, infatti, sono stati trovati in suo possesso vari documenti e bigliettini, con appunti e cifre, dei quali gli inquirenti vogliono capire il senso.

Anche la posizione di Frigerio si è evoluta; in una intercettazione che lo riguarda, infatti, egli si riferirebbe all’esponente dell’UDC Renzo Lusetti: “Così capiremo che nomine vogliono fare quelli lì per il governo”. I pm hanno intenzione di carpire quali sono i veri referenti politici della cupola, vera garanzia per potere pilotare gli appalti e intascarsi le commesse.

Seguici sul nostro canale Telegram

Terroristi del gusto: l’identità sarà rivelata al Pizza Expo di Salerno

juve patrice evra

Mercato, Inter: Juventus in pole position per Evra