in

Tanina trovata morta in un canale a Fiumicino: ferite sospette su nuca e volto

Fiumicino: Tanina Momilia – 39enne sposata, madre di due figli – era scomparsa domenica mattina. Il marito Daniele Scarpati aveva diffuso un appello via Facebook chiedendo disperatamente aiuto affinché lo si aiutasse a ritrovarle. Dopo 24 ore di ricerche il tragico epilogo: la moglie, senza vita, nella mattinata di ieri è stata ritrovata in un canale di scarico in via Castagnevizza a Isola Sacra, Fiumicino. Il suo cadavere galleggiava in acqua, a dare l’allarme dopo averlo notato due operatori del Consorzio di bonifica. Quando i vigili del fuoco sono arrivati sul posto lo hanno recuperato e subito il pensiero è andato alla giovane mamma scomparsa. I familiari hanno riconosciuto il corpo grazie ad un tatuaggio che Tanina aveva sulla gamba.

Tanina aveva una profonda ferita alla nuca: si indaga per omicidio

Un primo esame cadaverico ha portato il medico legale ad evidenziare delle ferite sul volto e sulla nuca della donna. E se in un primo momento quelle tumefazioni erano state ricondotte alla caduta in acqua ed alla contusione causata da un sasso, nelle ultime ore le investigazioni starebbero prendendo un’altra piega. L’ipotesi iniziale della caduta in acqua quale atto volontario della signora, infatti, starebbe perdendo attendibilità. Non vi sarebbero certezza, quindi, del suicidio di Tanina, e la pista dell’omicidio non sarebbe più da escludere. Quando è uscita di casa la donna aveva detto al marito che sarebbe andata a pranzo da amici. Non era vero. Gli ex vicini – amici di famiglia ed in queste ore sentiti a sommarie informazioni in qualità di persone informate dei fatti – domenica non l’avrebbero né vista né sentita. Le ferite alla testa e sul volto sarebbero altamente sospette ed allontanerebbero la pista del suicidio, dunque. Si attende l’esito dell’autopsia per chiarire la dinamica dei fatti.

Trovata morta a Fiumicino: interrogato il marito

“Mia moglie è sparita nel nulla, non si hanno più notizie di lei da questa mattina alle 10, vi prego aiutatemi”, aveva scritto il marito su Facebook, per poi andare in caserma dei carabinieri per denunciare la scomparsa di Maria. Tanina faceva la commessa ed era madre di due ragazzi di 13 e 17 anni, l’hanno trovata in posizione supina. Il decesso risaliva a qualche ora prima. Sulla nuca c’era una vistosa ferita e altre lesioni meno profonde. Sarebbero quelli, stando alle indiscrezioni, i segni evidenti di un’aggressione. Alcuni testimoni avrebbero visto la donna nella serata di domenica a Fiumicino, ma la loro versione deve essere ancora vagliata. La donna potrebbe essere stata uccisa e poi trasportata nel canale e lì abbandonata. Il marito è stato portato in caserma per essere interrogato e ricostruire gli ultimi giorni di vita della moglie.

Leggi anche: Donna trovata morta a Fiumicino: Tanina era scomparsa da ieri

Mozione anti aborto a Verona, Giovanardi: «Dov’è lo scandalo? Dovrebbero farlo tutti i comuni»

vicenza trovato morto bimbo scomparso

Trovati due cadaveri nel Po, uno è senza testa