in ,

Tasse sulla prima casa: Pierluigi Bersani e i Renziani, scontro “Social”

L’ex segretario del Pd, Pierluigi Bersani, si è detto non favorevole alla proposta di abolizione di Imu e Tasi sulla prima casa, che si avvierà con la Legge di Stabilità 2016, e ha generato uno scontro “Social” su Facebook con i Renziani.

Pierluigi Bersani, sulla propria pagina Facebook Ufficiale, ha scritto: “Siamo ancora a sfidare l’intelligenza degli italiani. Dire che, a parità di welfare, abbassare le tasse è buono e giusto è come dire viva la mamma. Nessuno può obiettare. Ma abbassarle prima di tutti a chi, e come, e per che cosa? Spero sia ancora possibile discuterne. Aggiungo: che cosa vogliamo fare dell’articolo 53 della Costituzione, che parla di progressività? Le norme sulla casa introducono per via di fatto un 53 bis: chi ha di più paga di meno“. Per Bersani, si parlerebbe dunque di un’agevolazione nei confronti di chi è più ricco.

Dall’altra parte, Ernesto Carbone, membro della segreteria nazionale del Pd, renziano, ha prontamente risposto subito, totalmente contrario, scrivendo: “Ormai con Bersani siamo alle barzellette. Citare l’articolo 53 della Costituzione? La prima casa non si paga, ma chi è più ricco paga, eccome se paga. Abbiamo abolito la tassa sulla prima casa, non sulla seconda o la terza“. Nel Pd, in merito alla prima casa, non c’è nitidezza di idee…

modella magrissima marie claire, marie claire polemica

Marie Claire, modella magrissima in copertina e scoppia la polemica

Bayer Leverkusen Roma

Bayer Leverkusen Roma, arbitra Kassai il match di Champions League: i precedenti