in ,

Tassista violentata a Roma: il pm convalida l’arresto dello stupratore

Il pm di Roma ha chiesto la convalida del fermo per Simone Borgese, il 30enne romano fermato ieri sera con l’accusa di avere violentato e derubato una tassista di 43 anni. L’uomo, reo confesso, ora si trova nel carcere di Regina Coeli e a breve sarà sottoposto all’interrogatorio di garanzia. “È una cosa di cui mi pentirò per tutta la vita, non mi era mai successo in vita mia una cosa del genere: lo confesso subito e mi tolgo un peso, sono stato io, chi cercate sono io”, ha pronunciato queste parole lo stupratore, dopo essere stato fermato dalle forze dell’ordine giunte alla sua identificazione in virtù dell’identikit fornit dalla vittima, il cui eccellente lavoro investigativo è stato coordinato dal pm Eugenio Albamonte.

Un racconto pacato e dettagliato quello del 30enne romano, una confessione quasi remissiva fatta senza mai alzare il tono di voce. Intanto si alza il grido di protesta dei tassisti romani che chiedono maggiori tutele sul piano professionale.

pesce pranzo ferragosto

Slow Fish Genova 2015: orari, programma e ricette per riscoprire il gusto del pesce sostenibile

Amici 14 Briga ed Emma

Amici 14 anticipazioni: svelata su Facebook la tracklist del cd di Briga