in ,

Tatuaggio, dove fa meno male: attenzione a queste parti del corpo

Prima di fare un tatuaggio occorre riflettere sui rischi, come possibili infezioni o malattie. Perché ricorrere ai tattoo o ai piercing non ha solo dei costi in termini economici ma anche delle conseguenze dal punto di vista della salute. Ma un altro fattore da non sottovalutare è la zona da colorare: dove fa meno male? Quanti di voi prima del fatidico gesto si fanno mille domande?

E’ importante trovare una zona che sia indolore e che non crei fastidi eccessivi. Testa, mani, piedi, polpacci, ma anche glutei e zone genitali sono quelle, che se toccate dall’ago del tatuatore, provocano subito dolore. Polso, braccia e gambe invece sono quasi insensibili, quindi scegliete bene prima di farvi del male.

Ricordate inoltre che un tatuaggio è per sempre e non è possibile eliminarlo in tempi rapidi. Altro consiglio spassionato è quello di evitare punti sensibili come l’occhio: una delle ultime tendenze è l’eyeball tattoo, un tatuaggio all’interno del bulbo oculare. Una moda che arriva dal Canada e che sembra essere molto pericolosa a causa del rischio di cecità.

Foto: Todor Rusinov/Shutterstock.com

tendenze moda autunno 2015, tuta, salopette

Tendenze moda autunno 2015: tute e salopette, che passione

Film in uscita al cinema ottobre 2015, Poli Opposti film trama e trailer

Film in uscita al cinema ottobre 2015: “Poli Opposti”, trama e trailer