in

Tavecchio sanzionato dall’UEFA: 6 mesi di inibizione per il presidente della FIGC

E’ stata ufficializzata da poche ore la decisione dell’UEFA di sanzionare l’attuale presidente della Federcalcio italiana Carlo Tavecchio con una sospensione di 6 mesi che costringerà il numero uno della FIGC a rimanere fuori da commissioni e congressi anche se potrà comunque mantenere la rappresentatività durante la sospensione da queste ultime. La sanzione comminata a Tavecchio è stata causata dall’ormai celebre discorso del 25 luglio tenuto dall’allora presidente della Lega Dilettati durante una riunione della stessa. Tavecchio candidato FIGC

Il discorso del numero uno della FIGC era sfociato in alcune frasi dai contorni razzisti, tra le quali la celebre frase sulle banane, che avevano lasciato di stucco molti all’interno dell’ambiente e non solo; non appena le parole di Tavecchio sono state rese pubbliche il commissario UEFA aveva deciso di aprire un fascicolo per razzismo nei confronti del Presidente che proprio in quel periodo stava iniziando la sua scalata alla poltrona della Federazione.

Tavecchio, preso atto della sanzione comminatagli, si è limitato ad accettarla senza ribadire nulla nei confronti dell’organo di controllo europeo; una eventuale reazione infatti avrebbe potuto portare all’apertura di un contenzioso tra FIGC e UEFA che soltanto il TAS avrebbe potuto risolvere.

Seguici sul nostro canale Telegram

pomeriggio 5

Pomeriggio 5: mamma dei gemellini accoltellata a Cattolica, lui era insospettabile

yara aggiornamenti

Yara a Pomeriggio 5 ipotesi choc: ad uccidere la ragazzina sarebbero state più persone