in ,

Temptation Island 3: cosa ho imparato dal documentario sui cervi

Ieri sera ho deciso di guardare una puntata di Temptation Island, perché la mia home di Facebook pullulava di post di persone arrabbiate: “Ma come settimana prossima? Filippo escimi la lite”, è solo uno dei tanti post tipo che il martedì sera noto su Facebook. Dunque, ho acceso la tv su Canale 5 e ho visto che andava in onda un documentario sui cervi. La trasmissione si chiama Temptation Island, per una questione marketing credo: chi guarderebbe un documentario così trash?

Ad ogni modo, ho capito molte cose che fino ad ora mi erano sfuggite. Prima di tutto, le corna si fanno alla luce del sole e, quando il sole non basta, si aggiungono i riflettori di Maria De Filippi. Quindi, ragazzi, non siate antichi e tradite in stile 2.0. Inoltre, non reprimete le vostre emozioni e prendete esempio dalle coppie di Temptation Island: nonostante siano a conoscenza del fatto che un numero indecifrabile di telecamere li sta riprendendo e il rispettivo fidanzato o la fidanzata vedrà il video, loro ci provano spudoratamente con un’altra/o.

Dalle precedenti esperienze, è chiaro che il tradimento non faccia poi così male: se non erro, e sono sicura di non sbagliarmi, una coppia della scorsa edizione di Temptation Island è convolata a nozze a giugno. Parliamo di Alessandra ed Emanuele. Vi ricordate gli sfoghi di lei e le performance di lui con la tentatrice? Aggiungeteci un abito bianco e state certi che tutto si può superare: Temptation Island insegna.

Seguici sul nostro canale Telegram

Stasera in tv, Laguna blu – il risveglio: le foto più belle di Indiana Evans e Brenton Thwaites

Pogba Manchester United

Calciomercato Juventus News, Pogba: Mourinho è pronto a fare follie