in ,

Tendenze moda 2015, Pitti Uomo 88: Moschino chiude in bellezza, le ultime proposte

Non poteva esserci conclusione migliore per “Pitti Uomo 88”, se non con Moschino. Ad andare in scena in passerella è stata l’ultima collezione firmata da Jeremy Scott, direttore creativo della maison dal 2013. A caratterizzarla è il mix di stampe e disegni in tessuto broccato, materiale prezioso con cui Jeremy Scott ha voluto giocare per creare qualcosa di assolutamente nuovo, dal broccato in versione stretch a quello multilevel con l’aggiunta di elementi grafici.

La palette della collezione Moschino sembra essere ispirata al tema di “Pitti Uomo 88”, i colori. Jeremy Scott ha infatti mischiato tonalità neutre a colori neon in giochi di nuances accattivanti. Irriverente il suo viaggio nella storia e tra le sue icone: la sfilata è stata infatti composto da 40 lanci, indossati da modelli e modelle vestiti alla maniera dei personaggi storici e moderni più famosi di sempre, con un tocco di humour unico.

Casanova in frac di broccato rosa, Valentino Rossi in tenuta sportiva logata, ed ancora Luigi XIV e Prince. Personaggi di ieri e di oggi che hanno in qualche modo segnato la storia, reinventati sulla passerella di Moschino a “Pitti Uomo 88” con una certa dose di humour, estro e creatività. Il risultato è spettacolo. Ad assistere in prima fila alla sfilata curata da Jeremy Scott, anche la star Katy Perry, amica dello stilista e nuovo volto Moschino della campagna autunno/inverno 2016.

Written by Rosaria Cucinella

Nata nella ridente Sicilia, 21 anni e tanta passione per la scrittura ed il giornalismo online. Amo la cucina, la primavera, i red carpet della gente famosa e i film d'azione. Mi piace la moda ma paradossalmente non amo seguirla: la lunaticità comanda anche il mio stile...

Francesco Schettino scrive un libro

Francesco Schettino scrive un libro, la frase shock: “Un errore non essere morto quella notte”

GEMMA E GIORGIO BACIO IN BOCCA

Uomini e Donne over, Gemma Galgani e Giorgio Manetti escono allo scoperto