in ,

Tendenze moda primavera estate 2015: fantasia a pois, come indossarla?

Qual è il motivo più spiritoso, irrequieto e cool del momento? Ovviamente la fantasia a pois! Pochi giorni fa si è parlato di tendenze moda primavera estate 2015, concentrandosi sulle fantasia a righe. Oggi si apre un nuovo capitolo, perché i pois si contenderanno il trono dei trend della nuova stagione proprio con le righe.

La fantasia a pois ha una storia molto antica e baldanzosa: essa deriva infatti da una danza boema, dove i ballerini erano abbigliati con strane vesti dalla stampa a pois, conosciuti anche come polka dot. Diffusissimi negli anni Sessanta e Settanta su vestiti, camice e fasce, oggi sono uno dei temi più in voga, rinvigoriti da una nuova e radiosa luce. La stessa luce che li ha resi desiderabilissimi sulle passerelle spring summer 2015 di Dolce e Gabbana, dove sensuali figurine dai capelli raccolti con garofani rossi hanno sfilato avvitate in longuette dalla fantasia a pois.

Ma come si indossano i pois? Il senno suggerisce moderazione e armonia. Quindi, per essere fashion senza eccedere, si consiglia di creare dei look con un solo capo importante dalla fantasia a pois. In questo modo si attirerà l’attenzione senza suscitare lo scherno altrui. Ancora una volta, dobbiamo essere oneste con la nostra fisicità, per cui chi non possiede un fisico snello, può benissimo ricorrere all’uso della fantasia a pois su magliette, cardigan o accessori, quali scarpe, foulard o pochette. Per chi ha un fisico formoso e non vuole rinunciare a questo trend, si consiglia di optare per i dress in stile retrò stretti in vita. L’effetto farà molto Betty Page. Leggins, pants, completini e pencil skirt sono consigliabili a fisici slanciati. In questo caso varrebbe la pena spezzare la fantasia a pois della gonna o del pantalone con una t-shirt o camicia bianca.

Foto: Twitter.com @boohooBENELUX

Herpes labiale rimedi naturali

Herpes labiale rimedi fai da te, ecco come curarlo in maniera naturale

Isola dei Famosi 2015

Valerio Scanu a Domenica Live: non solo cantante e con una grande famiglia