in ,

Tendenze Primavera Estate 2015: il top con scollo Bardot è il must have di stagione

Al via, con la bella stagione e le temperature alte, alle scollature. Tutto è concesso basta che siano di tendenza. Per la Primavera/Estate 2015 la moda propone il top cosiddetto “off-shoulder”, cioè con le spalline abbassate sui lati, a lasciare le spalle completamente scoperte e coprire parte del braccio.  La tendenza risale ai tempi di Brigitte Bardot, i magnifici anni Cinquanta ed è per questo che gli off-the-shoulders top sono spesso chiamati anche “Bardot top” o lo scollo viene chiamato “scollo alla Bardot”. E’ sexy ma anche sbarazzino.

La particolarità dei Bardot  top o “off-shoulder”, sta nel fatto che spesso sono corti, all’ombelico, in modo da essere abbinati perfettamente a pantaloni o gonne a vita alta, in perfetto stile anni ‘50. Tuttavia, la tendenza vuole anche che si utilizzino con jeans a vita bassa, per un look un po’ gipsy. Non è forse vero che in questi giorni si sta svolgendo il Coachella Festival? Benissimo! Allora bisogna armarsi di Bardot top, short di jeans e stivaloni da western. Il Bardot top è perfetto per gli aperitivi in spiaggia, ma è anche perfetto su abiti da cerimonia con gonna a campana.

I Bardot top possono essere di vari tipi. Appunto, corti all’ombelico a lasciare il ventre scoperto oppure lunghi. Quelli più alla moda sono bianchi, di colore rosso o con stampa Vichy. Inoltre possono sia essere aderenti con le spalline sottili ma anche morbidi, con silhouette ampie e leggere, un po’ a sbuffo. Molti top Bardot portano delle cuciture orizzontali che sono perfette per mettere in risalto il seno, soprattutto per chi ne ha poco. Consiglio: per le ragazze con le spalle pronunciate, è meglio evitare questo tipo di scollo, perché mette molto in evidenza la parte alta del busto.

Top alla Bardot

start up scarpe

Start Up: Dis Design Italian Shoes, il primo calzolaio 2.0

offerte di lavoro all'estero 2015 nella cooperazione internazionale

Offerte di lavoro all’estero 2015 per laureati in Giurisprudenza e Scienze politiche