in

Tennis, Roberta Vinci perfetta, San Pietroburgo è ai suoi piedi

Roberta Vinci ce l’ha fatta. Con una finale perfetta è riuscita a conquistare il Wta di San Pietroburgo, battuta 6-4 6-3 la svizzera Belinda Bencic. Un’avversaria giovane, seguita dalla ex campionessa Martina Hingis, alla prima finale Wta, di lei se ne sentirà parlare a lungo nel circuito del tennis. Ma il presente è quello che conta e la Vinci è riuscita ad avere la meglio in un’ora e 19 minuti di gioco.

Una vittoria frutto soprattutto dell’esperienza per Roberta che è riuscita a impostare una partita aggressiva, cercando di far muovere parecchio l’avversaria. Il primo set stava procedendo in scioltezza, fino al 3-1 quando la Vinci ha concesso qualcosa all’avversaria che è riuscita a mettere in mostra buon gioco sotto rete e ottima propensione a trovare gli angoli. Il secondo set viene controllato da Roberta che riesce a soffrire di meno e a portarsi a casa il trofeo.

A fine partita Roberta Vinci ha rilasciato alcune dichiarazioni che fanno ben sperare nel futuro. “Ho giocato un’ottima partita, contro un’avversaria molto forte. Sono contenta del risultato ottenuto e del mio servizio. Nei match del genere, come quello di New York contro Serena, sono stata brava dal punto di vista psicologico. Se stai bene il tennis è una conseguenza.” E intanto Roberta sale al numero 13 del ranking.

I castelli della Loira

I castelli della Loira: gli itinerari più belli e dove sostare in camper

Baciato dal Sole

Baciato dal Sole: ecco chi è il protagonista Guglielmo Scilla