in

Tennis, Sharapova sospesa per due anni: rimarrà fuori fino a gennaio 2018

E’ arrivata questo pomeriggio la decisione riguardo il futuro di Maria Sharapova: la 29enne siberiana è stata sospesa per due anni secondo la sentenza di un Tribunale indipendente, a renderlo noto la federtennis internazionale in una nota che specifica come la tennista potrà tornare in campo nel gennaio del 2018 visto che la sospensione è retroattiva. La Sharapova aveva annunciato in conferenza stampa di essere risultata positiva ad un test antidoping lo scorso gennaio agli Australian Open.

=> CLICCA QUI PER LE ULTIME NEWS SUL TENNIS

Ad incastrarla, l’assunzione di Meldonium, un modulatore metabolico incluso tra i farmaci vietati dalla Wada; Masha si vedrà cancellati i risultati ottenuti agli Australian Open 2016 dove aveva raggiunto i quarti di finale, perdendo così di conseguenza anche i punti conquistati. Ora la russa potrà appellarsi al Tas per sperare nella modifica della sentenza; di seguito vi riportiamo la sua reazione alla squalifica postata sui social: 

“Il tribunale della Federtennis oggi ha riconosciuto che la mia assunzione del Meldonium non fosse intenzionale. La federtennis ha utilizzato grandi risorse di tempo e denaro per dimostrare la mia volontarietà, ma non c’è riuscita. Hanno chiesto che io fossi squalificata 4 anni, ma la loro posizione è stata respinta. Perciò, visto che il tribunale ha concluso correttamente che non l’ho fatto intenzionalmente, non posso accettare una pena ingiusta. Farò appello immediatamente al Cas, la corte di arbitrato per lo sport. Mi manca il tennis e mi mancano i fan. Ho intenzione di lottare per quello che credo sia giusto ed è per questo che io voglio lottare per essere di nuovo sul campo da tennis al più presto possibile”.

Seguici sul nostro canale Telegram

First class in aereo

Le migliori “First Class” in aereo: cabine extra-lusso e comfort che nemmeno immaginate

5 bar del mondo dove sentirsi in una serie tv, da ‘The Vampire Diaries’ a ‘Friends’