in ,

Johnny, sconosciuto lo salva dal suicidio: dopo 6 anni vuole dirgli grazie

Johnny Benjamin, un giovane londinese, sei anni fa tentò il suicidio ma l’incontro con uno sconosciuto, che lo convinse a rinunciare, gli salvò la vita. Era esattamente il 14 gennaio 2008 quando Johnny, provato da forti attacchi depressivi e schizofrenici, decise di porre fine alle sue sofferenze lanciandosi dal Ponte di Waterloo. Ma improvvisamente il provvidenziale incontro: arrivò un giovane sconosciuto che, con calma, lo convinse ad evitare il folle gesto.ponte di waterloo

Racconta lo stesso protagonista salvo per miracolo: “Mi disse semplicemente ‘Per favore, non farlo’. Poi mi spiegò che anche lui era stato sul punto di uccidersi, ma che poi rinunciò e col tempo si sentì molto meglio.” Riuscito a dissuaderlo dal compiere quel gesto, una volta giunta la polizia, lo sconosciuto scomparve nel nulla. Da allora Johnny si è ripreso totalmente e oggi è il testimonial di campagne a favore delle cure mentali (parteciperà ad un film per sensibilizzare le persone al ricovero), ha sempre nel cuore e nella mente il suo salvatore, e desidera fortemente ringraziarlo.

Per questo si è messo sulle sue tracce, grazie ad un’associazione che sta diffondendo la sua voce. “Voglio rintracciarlo, anche se in quei tragici momenti non sono riuscito a memorizzare neanche il suo aspetto con attenzione. Non so il suo nome, ma ho deciso che la campagna si chiamerà ‘Finding Mike’. Vorrei semplicemente ringraziarlo, mi ha cambiato la vita. Se non fosse stato per lui, non sarei qui ora.”, questo l’appello di Johnny Benjamin sul web e sui social.

 

 

 

 

Cibo, cultura e paesaggio: parte il corso “Beni Culturali Antropologici” a Milano

Anticipazioni Beautiful mercoledì 15 gennaio: Bill e Brooke si dicono addio