in

Terno d’Isola, carabiniere 41enne travolto e ucciso ad un posto di blocco: arrestato l’investitore

Una terribile disgrazia si è consumata a Terno d’Isola nella notte tra domenica 16 e lunedì 17 giugno 2019. Un carabiniere è stato investito da un’automobile a un posto di blocco. L’Arma piange l’ennesimo servitore dello Stato morto mentre stava facendo il suo dovere. Secondo le prime ricostruzioni alla guida del veicolo c’era un conducente in stato di ebbrezza. La vittima, in Forza al Nucleo Radiomobile della Compagnia di Zogno, si chiamava Emanuele Anzini, aveva 41 anni, papà di una bambina ed era originario di Sulmona.

Terno d’Isola, carabiniere 41enne travolto da un’auto: morto mentre faceva il suo dovere

Una vera disgrazia. L’incidente ha avuto luogo poco prima delle tre: Emanuele era di servizio, fermo ad un posto di blocco, quando è stato travolto da una macchina. Anzini, figlio a suo volta di un carabiniere, stava facendo dei controlli lungo via padre Albisetti (la strada provinciale che porta da Presezzo e Bonate Sopra porta a Sotto il Monte) quando la sua vita è stata spezzata per sempre da un’auto sopraggiunta a folle velocità. «Un’ottima persona e un ottimo elemento», sono state queste le parole del comandante provinciale, il colonnello Paolo Storoni. Perché Emanuele svolgeva il suo lavoro con serietà e rigore, onorando la divisa che indossava.

Terno d’Isola incidente ad un posto di blocco, carabiniere perde la vita: arrestato l’investitore

Ad uccidere il carabiniere un’utilitaria che gli è arrivata addosso all’improvviso: l’impatto è stato violento e non gli ha lasciato scampo. Il militare 41enne è stato trascinato per una cinquantina di metri, il vetro della macchina è andato completamente distrutto. Toccherà ai colleghi di Emanuele Anzini e a quelli della Stradale di Bergamo fare chiarezza sua quanto accaduto. Intanto è stato identificato il conducente: si tratta di un cuoco trentaquattrenne di Sotto il Monte, il quale pare fosse ubriaco al momento dello schianto. L’uomo è stato arrestato per omicidio stradale. Secondo quanto riferito da Eco di Bergamo, l’investitore aveva dei precedenti: lo scorso anno gli era stata ritirata la patente per un mese per omissione di soccorso e guida in stato di ebbrezza.

leggi anche l’articolo —> Statte, incidente stradale tra un auto e un pullman: morto un 19enne

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Laura Torrisi: il micro bikini maculato fa la differenza, occhi tutti sul suo décolleté (FOTO)

Come sarà la Juventus di Maurizio Sarri