in ,

Terra dei fuochi blitz polizia: sequestri e denunce per operazioni illecite deposito rifiuti speciali

Blitz della polizia metropolitana di Napoli nella Terra dei Fuochi: 69 persone denunciate e sospese le attività di 34 aziende per presunte operazioni illecite inerenti e irregolarità nel deposito di rifiuti speciali e pericolosi, che vede coinvolti un opificio tessile di Boscoreale (Napoli) gestito da soggetti di nazionalità cinese presso il quale lavoravano operai in nero.

Un altro intervento delle forze dell’ordine è avvenuto a Terzigno, sempre nella mattinata di oggi, 19 ottobre, presso un opificio tessile gestito da soggetti di nazionalità bengalese, la cui attività è stata sospesa per il mancato rispetto delle norme sulla sicurezza sul lavoro e per lo smaltimento dei rifiuti. A Caivano posto sotto sequestro un calzaturificio per violazione delle norme poste a tutela della qualità dell’aria; a Casandrino, disposte le medesime misure a un opificio sartoriale presso il quale prestavano servizio 40 dipendenti, 29 dei quali extracomunitari, di cui uno clandestino.

A San Giuseppe Vesuviano, il titolare di un’officina per la lavorazione di metalli è stato denunciato perché sprovvisto di formulario per lo smaltimento dei rifiuti e della documentazione comprovante l’autorizzazione a immettere i fumi in atmosfera.

VALERIA MARINI NEWS

GF Vip, Valeria Marini: “Non resisto più di cinque giorni”

Milano coppia travolta treno

Sciopero treni 21 ottobre 2016: orari, mezzi garantiti, informazioni e alternative utili