in ,

Terremoto Amatrice, multato per aver portato aiuti: ecco cosa è successo

Aiutare la popolazione di Amatrice dopo il Terremoto? Sì, è possibile ed è un gesto nobile. Ma si può incorrere anche a sanzioni particolari. Come riporta l’edizione online del Corriere della Sera, infatti, quanto accaduto a un camionista lascia esterrefatti e senza parole. Per Giuseppe, infatti, è arrivata una multa da 4mila euro. La causa? Essere passato sull’unica strada che, a tutt’oggi, collega in maniera diretta Amatrice con la Salaria, visto che il centro storico è ancora ingombro di macerie ed edifici non puntellati e non è stato riaperto al traffico privato.

—> TUTTO SUL TERREMOTO: CHE FINE FANNO I NOSTRI SOLDI

E ora le vittime del sisma del 24 agosto 2016 stanno facendo una colletta per aiutarlo a pagare la sanzione. Accade anche questo nel mondo alla rovescia di Amatrice, dove il grande cuore degli italiani cerca di sostenere la rinascita della popolazione vittima del sisma, ma trova ostacoli di ogni genere. Il camion, di 75 quintali, è tornato improvvisamente in vigore il limite di 35 q, che esisteva quando il ponte era pericolante. Ed è scattata la multa. Davvero? “Come no? – assicura Giuseppe che ha interrotto bruscamente la sua piccola missione umanitaria – Mi dispiace. Ma soprattutto per questa gente. Hanno bisogno di tante cose. Portavamo cibo per loro, cibo per gli animali, cose utili. Non era un auto-articolato era un semplice camion. Tornerò. Ma con la mia macchina.”

Intanto, arriva la protesta dei terremotati di Amatrice. A nome del gruppo parla Fabio che, al Corriere della Sera, rivela: “Non abbiamo più niente. Ma ci stiamo tassando. Raccoglieremo i soldi. E gliela pagheremo noi.” Per loro è: “Inaccettabile quello che è stato fatto chi si sta dando da fare a spese proprie, con generosità.” Ma il limite? “Prima che venissero fatti i lavori era di 35 quintali – obietta – . Come può essere lo stesso anche dopo quello che è stato speso per rinforzare il ponte? O i lavori sono stati fatti male, oppure non vogliono togliere quel limite perché dà fastidio che noi agricoltori e allevatori lo utilizziamo e creiamo un po’ di traffico. A sei mesi dal terremoto dobbiamo volare? Ma dimmi tu se è possibile.”

Diretta Chievo Fiorentina

Diretta Chievo – Napoli dove vedere in tv, info Rojadirecta e streaming gratis Serie A

Diretta Milan-Torino dove vedere in tv streaming

Diretta Milan – Fiorentina dove vedere in tv, info Rojadirecta e streaming gratis Serie A