in ,

Terremoto Centro Italia: nuove scosse possibili, cosa fare nell’emergenza? Vademecum della Croce Rossa

Gli esperti consultati in queste ore in seguito al sisma che ha coinvolto e distrutto alcuni paesi del centro Italia – fra cui Amatrice, Accumuli e Pescara del Tronto –  sono stati chiari. In seguito a sismi così violenti la possibilità che seguano, nelle ore successive, ulteriori scosse di assestamento è da prendere in considerazione. E’ quindi necessario essere preparati a reagire nel modo corretto.

La Croce Rossa ha diffuso un semplice vademecum che spiega i comportamenti “giusti” e quelli da evitare in caso di terremoto. Ecco cosa evitare assolutamente: state lontani da costruzioni, linee elettriche e impianti industriali. Non avvicinarti a coste marine e lacustri: il rischio di tsunami e ondate anomale si fa sensibile. Evita di usare il telefono e l’automobile: è importante lasciare libere le linee telefoniche e le strade per i soccorsi. Non sostare in prossimità di ponti, spiagge o terreni franosi.

Quali sono i comportamenti virtuosi? Se ci si trova all’interno di abitazioni cerca riparo nei vani di porte e sotto muri portanti. Se c’è un tavolo mettiti sotto ad esso, al riparo. Non precipitarti sulle scale: spesso sono proprio le scale i posti più deboli delle costruzioni. Evita gli ascensori: l’ipotesi di rimanere bloccati all’interno è molto alta. Infine tieni sempre in casa una cassetta per il primo soccorso rendendo noto a tutti i membri della famiglia dove si trovi.

 

Calciomercato Juventus News

Calciomercato Juventus News, Matuidi: c’è l’accordo e Isco rifiuta la proposta

Us Open 2016 programma

Tennis US Open 2016, programma e date dei match