in

Terremoto di 6.8 in Grecia, paura anche al sud Italia: ora è allerta tsunami

La terra continua a tremare. Una fortissima e lunghissima scossa di terremoto ha colpito la costa occidentale del Peloponneso, in Grecia. Attimi interminabili. Secondo l’istituto di geofisica e vulcanologia il sisma, avvenuto alle 00.55 ora italiana, sarebbe di magnitudo 6.8. 

Epicentro nel mar Ionio, a pochi chilometri dall’isola di Zacinto, a una profondità di 10 km. Ed è qui che si registrano i maggiori danni purtroppo. Tutti gli abitanti dell’Isola hanno lasciato le loro case e si sono riversati in strada e in luoghi aperti. Secondo il bollettino dell’Ansa al momento non si hanno notizie di morti e feriti.  A quanto pare però ci sarebbero numerosi crolli di monumenti ed edifici antichi, crepe in molte strutture e interruzioni alle reti elettriche. Secondo alcune fonti la torre del celebre Monastero di Strofadi, situato su una delle isolette chiamate Strofadi, pochi chilometri a sud di Zante, non esisterebbe più. La scossa è stata avvertita distintamente in quasi tutte le regioni del sud Italia: nello specifico Puglia, Calabria, Basilicata e Sicilia. A sentirla maggiormente le città che si affacciano sul mar Ionio. Su Twitter qualcuno dice di averla avvertita anche a Napoli e Caserta, nel cuore della Campania. 

Resta alta l’allerta anche perché c’è pericolo che si verifichi di riflesso uno tsunami. «In seguito al terremoto – avverte l’Ingv – è stata diramata un’allerta tsunami per la Grecia. Per le coste di Calabria, Basilicata, Puglia, Sicilia (Ionio) l’allerta è arancio: possibili variazioni del livello del mare inferiori a 1 metro. Si consiglia di stare lontani da coste e spiagge». Sempre in un tweet pubblicato dall’Ingv si legge: «Un’anomalia di circa 10 cm si è osservata al mareografo di Le Castella (Crotone) che conferma l’allerta tsunami arancio per le coste ioniche italiane. Si raccomanda massima prudenza nelle zone costiere e nei bacini portuali, seguendo le indicazioni delle autorità». 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di UrbanPost e LuxGallery. Nasce a Frosinone il 13 febbraio del 1991, quando in Ciociaria la neve non si vedeva ormai da anni e l’Italia tirava un sospiro di sollievo per la fine della guerra del Golfo. Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 le viene conferito il riconoscimento di "Laureato Eccellente Sapienza" per il brillante percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly" e "SuccedeOggi" e riviste letterarie come "Carte Allineate", "Fillide" ed "Euterpe". Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Terremoto oggi Reggio Emilia: scossa magnitudo 3.9 a Bagnolo in Piano

Terremoto oggi Perugia: scossa magnitudo 3.0 a Trevi

La storia dell’orologio