in , ,

Terremoto: domenica 28 agosto tutti al museo, ricavi destinati alla ricostruzione del centro Italia

Che cosa fare concretamente per dare una mano alle popolazioni del Centro Italia colpite dal terremoto? Andare al museo. A diffondere l’appello il Ministro dei beni culturali e del turismo Dario Franceschini, che ha invitato tutta la cittadinanza a recarsi in un museo statale domenica 28 agosto: i ricavi così ottenuti saranno destinati a interventi sul patrimonio culturale danneggiato dal sisma, con la speranza di restituire al pubblico i bellissimi centri laziali e marchigiani rasi al suolo dalla furia del terremoto.

L’iniziativa targata Mibact rappresenta una misura straordinaria che si aggiunge a quelle già previste dal Governo, sommandosi a molte altre proposte pensate per sostenere i comuni terremotati: oltre all’sms solidale e alla possibilità di donare denaro, sangue, abiti e cibo non reperibile, sono sorte nelle ultime ore molte altre iniziative “dal basso”, alcune delle quali davvero curiose (basti pensare alla “Amatriciana per Amatrice”, invito rivolto ai ristoratori a inserire nel proprio menù un’amatriciana, di cui devolvere parte del ricavato alle popolazioni terremotate).

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL TERREMOTO NEL CENTRO-ITALIA

Vi abbiamo convinto a organizzare una gita domenicale all’insegna della cultura? Non vi resta che consultare il portale ufficiale del vostro Comune e scegliere lo spazio espositivo o il sito archeologico che più vi ispira: si tratta di un’occasione imperdibile per fare del bene, magari abbinando la scoperta di qualche gioiello culturale del territorio a voi finora sconosciuto.

In apertura: foto di Amatrice tratta dalla pagina Facebook ufficiale del Comune

Amatriciana solidale

Terremoto Amatrice: l’iniziativa di solidarietà con i piatti di amatriciana

sisma polemiche tweet renzi

Terremoto in centro Italia: la solidarietà dei migranti bersagliati dalle critiche