in ,

Terremoto in Centro Italia, nuova scossa: ancora crolli nella scuola di Amatrice

La terra torna a tremare tra Lazio e Marche, area teatro del terremoto che ha colpito il centro Italia nella notte del 24 agosto; dopo una notte relativamente tranquilla, una nuova scossa di magnitudo 3.7 è stata registrata intorno alle 15.07 e che ha provocato nuovi crolli in particolare nella scuola Romolo Capranica di Amatrice, già al centro delle polemiche poiché costruita con criteri anti-sismici.

I nuovi cedimenti, verificatisi nell’area dell’ingresso dello stabile, sono gli ultimi di una lunga serie iniziata alle 3,36 del 24 agosto; la sede dell’Istituto Comprensivo del borgo del Reatino era stata edificata nel 2012 seguendo le norme antisismiche. Intanto le forze dell’ordine, i vigili del fuoco, i volontari e i sanitari del 118 continuano a scavare tra le macerie.

Il numero delle vittime al momento è di 290, bilancio rettificato rispetto ai 291 morti resi noti nella giornata di ieri; ad Amatrice restano da identificare ancora 14 persone, sulle quali verrà effettuato il test del DNA. La Guardia di Finanza continua anche il contrasto agli sciacalli, con persone che si fingono forze dell’ordine e giornalisti per accedere alle abitazioni distrutte.

Pensioni 2017 aspettativa di vita per Tito Boeri pericoloso bloccare l'adeguamento

Pensioni 2016 news oggi: pensione anticipata a 63 anni, per Tito Boeri l’Inps è pronta

Sagra delle castagne a Marradi da raggiungere su treno a vapore

Treno a vapore per Marradi 2016: la Sagra della Castagna si raggiunge in locomotiva