in

Terremoto in Nuova Caledonia: scossa magnitudo 7.5, allarme tsunami

Un terremoto di magnitudo 7,5 della scala Richter si è verificato questa mattina al largo della Nuova Caledonia: è stato emanato un allerta tsunami. Le autorità hanno ordinato l’evacuazione delle zone costiere nel Pacifico meridionale. Il Pacific Tsunami Warning Center ha confermato che onde di 1-3 metri di altezza avrebbero colpito alcune aree costiere della Nuova Caledonia e di Vanuato.
“Sulla base dei parametri sismologici preliminari, pericolose onde di tsunami sono possibili sulle coste entro 1.000 chilometri dall’epicentro del terremoto”, ha avvertito il Pacific Tsunami Warning Center (PTWC). Le autorità neozelandesi hanno emesso un allerta simile dopo il terremoto, misurato a 10 chilometri di profondità.

Leggi anche –> Tutte le notizie sui terremoti

Allerta tsunami

Una forte scossa di terremoto di magnitudo 7.5 è stata registrata alle 15:18 ora locale (le 5:18 in Italia) al largo della Nuova Caledonia, nel Pacifico meridionale.
È stata diramata una allerta tsunami.​

tsunami alaska 5 dicembre 2018


Secondo i dati dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) italiano e del servizio geologico statunitense Usgs, il sisma ha avuto ipocentro a circa 15 km di profondità ed epicentro 168 km a est di Tadine. Il Centro d’allerta tsunami del Pacifico (Ptwc) afferma quindi che è stata osservata la formazione di onde anomale e che potrebbero raggiungere le coste della Nuova Caledonia e di Vanuatu con un’altezza tra 1 e 3 metri.

 

UrbanPost consiglia: ‘Ndrangheta, maxi operazione internazionale: 90 arresti in Europa e Sudamerica

‘Ndrangheta, maxi operazione internazionale: 90 arresti in Europa e Sudamerica, i nomi

Vodafone nuove assunzioni nell’azienda di telefonia: le posizioni aperte in Italia