in ,

Terremoto Italia, terremotati in protesta a Montecitorio: “Dateci delle risposte”

Adesso basta. Dopo mesi di attesa i cittadini colpiti dal Terremoto in centro Italia dello scorso ottobre sono scesi in piazza a protestare. E lo hanno fatto a Roma, a Montecitorio, con il secondo sit-in in poche settimane. Le condizioni di vita dei terremotati peggiorano ogni giorno di più. Chi vive in roulotte, chi nei camper con temperature sotto zero, chi è stato ‘trasferito’ lontano da casa ma non si dà per vinto e vuole tornare al paese, chi ha perso casa e lavoro, chi non si rassegna e chiede una risposta alla politica.

—> TERREMOTO CENTRO ITALIA: LE ULTIME NOTIZIE

Ed è così che oggi, giovedì 3 febbraio 2017, i terremotati del Centro Italia, specie marchigiani, riuniti in sit-in per la seconda volta in Piazza Montecitorio, hanno fatto sentire forte la loro voce e raccontato le proprie storie: “Da tre mesi – dice Fulvio Santoni di Camerino (Macerata) – vivo ospite di mio fratello. Non posso continuare così. Nel ’97, ricordo, quando ci fu il terremoto di Colfiorito, dopo tre mesi eravamo tutti nei container, ora no. Cosa fanno i commissari straordinari? Mi sembra che perdano solo tempo.”

terremoti piu forti della storia

La situazione è come sempre molto complicata e si attendono risposte dal mondo della politica. Intanto, solo qualche giorno fa, un terremotato ha perso la vita proprio a causa delle temperature gelide e dell’assenza di un tetto sotto cui andare a dormire.

Gemma e Michele

Uomini e Donne Over: nuovo anello e nuovo amore per Gemma

Simona Ventura figlio

Simona Ventura figlio: le rivelazioni della ex fidanzata Ginevra Lambruschi