in ,

Terremoto oggi, forte scossa scuote il Centro Italia

21:00 – Altre venti scosse hanno seguito quella delle 19:11 di magnitudo 5.4. Una di queste, la più alta, è stata di 3.4 circa venti minuti fa, intorno alle 20:40.

20:53 – Salaria chiusa per caduta di un masso

20.50 – Secondo gli ultimi aggiornamenti risulterebbero, per ora, 2 feriti a Visso.

20:39 – Crepe in palazzi a Roma dove il terremoto è stato avvertito indistintamente. Evacuata la Farnesina.

20:26 – Il geologo Mauro Tozzi ai microfoni di RaiNews24, parlando dell’ultimo evento sismico, ha confermato la possibilità che la scossa di questa sera sia collegata all’evento sismico del 24 Agosto 2016 non escludendo, però, anche l’eventualità che ci sia una nuova faglia. Tozzi ha poi aggiunto “Le scosse di replica possono durare per mesi”  e specificato “Se fosse una nuova faglia, allora ce ne potrebbe essere anche una più forte” , ma concluso con:”Non possiamo ancora dire granché“.

20:23 – La Protezione Civile delle Marche fa sapere che, al momento, a distanza di poco più di un ora dall’evento sismico, non ci sono notizie né vittime e né feriti.

20:10 – Dopo la scossa più forte ne sono susseguite altre: una alle 19.21 una di magnitudo del 2.6, una alle 19.24 ed una alle 19.36 di magnitudo 2.8 ad una profondità di 8 chilometri. Fra le prime indiscrezioni emergono voci sulla possibilità dell’attività di una nuova faglia. Un esperto dell’Ingv ha annunciato: “Evento in qualche modo legato a quello del 24 agosto ad Amatrice. Probabilmente attivata nuova faglia

20:09 – Il sindaco di Gualdo Tadino, paese dell’Umbria, ai microfoni di Rai News 24, ha detto: “Per fortuna non risultano, al momento, segnalazioni di danni a persone o cose, certo tanto panico e paura, ma stiamo monitorando la situazione e stiamo cercando di capire se sia opportuno mantenere domani mattina le scuole chiuse per cercare di verificare bene tutti gli edifici”.

20:06 – Ad Amatrice per ora vi sarebbero piccoli crolli in edifici già lesionati ed appartenenti alla zona rozza.  La Protezione Civile sta pattugliando e verificando l’intero paese.

19:58- Castelsantangelo sul Nera, uno dei paesi più colpiti, rimasto al buio e senza luce, presenta già diversi crolli importanti.  A Visso, secondo quanto annunciato da Rai News 24 pare che per ora non ci siano feriti. Su Twitter , cinguettio dopo cinguettio si sta diffondendo il video del crollo della Chiesa.


Un terremoto di magnitudo 5,4 alle 19:11 circa di oggi, 26 ottobre 2016, ha interessato la Val Nerina, nella zona compresa tra Perugia e Macerata. Il  centro più vicino è Castel Sant’Angelo sul Nera. Lo rende noto  l’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv).

Sono Castelsantangelo sul Nera, Visso, Ussita e Preci i comuni nell’epicentro del terremoto che ha interessato anche la provincia di Macerata. Nella zona, come riporta l’ANSA,  sono saltate le linee elettriche e pare vi siano già stati i primi crolli di cornicioni a Visso, in provincia di Macerata e in comuni limitrofi, ma anche ad Amatrice.

La popolazione si è riversata in strada e sono numerosissime le telefonate ai vigili del fuoco. Il terremoto ha interessato tutto il centro Italia, ma la scossa molto forte, vista la bassa profondità, è stata avvertita in tutte le Marche, soprattutto nelle zone terremotate dell’Ascolano, ma anche ad Ancona, Fabriano e Pesaro. La scossa è stata avvertita anche in Umbria, Lazio ed Abruzzo.

SEGUONO AGGIORNAMENTI

sindrome rembrandt soluzione

Sindrome di Rembrandt, sempre più italiani colpiti: ecco la soluzione per combattere le fastidiose macchie rosse

esodati e ottava salvaguardia

Pensioni 2016 news oggi: ottava salvaguardia, gli esodati si mobilitano perchè nessuno sia escluso [INTERVISTA ESCLUSIVA]