in

Terremoto oggi: tre scosse in provincia di Macerata e Campobasso

Aggiornamento delle 13:46 – Si è verificata una seconda scossa di terremoto nella zona di Sant’Angelo in Pontano (Macerata) dopo quella di magnitudo 2.5 registrata questa mattina alle 8:45. La terra ha tremato alle 12:58 con epicentro nelle coordinate geografiche (lat, lon) 43.12, 13.4 ad una profondità di 21 km. Questa volta la magnitudo rilevata è stata di 2.6 gradi della scala Richter. Non si hanno segnalazioni di danni a persone o cose ma la scossa è stata distintamente percepita dalla popolazione.

Terremoto oggi 17 ottobre 2018: la mattina è iniziata con due scosse di magnitudo superiore a 2 gradi della scala Richter, come rilevato dai sensori dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (INGV). Il primo, alle 5:18, è stato localizzato nei pressi di Montecilfone, in Molise, teatro di un lungo sciame sismico che dura da questa estate. Il secondo, alle 8:45, si è invece verificato a Sant’Angelo in Pontano, nelle Marche. Di seguito tutti i dettagli dei due eventi sismici di oggi, mercoledì 17 ottobre 2018.

Terremoto oggi a Montecilfone, Campobasso

Alle 5:18 i sismografi dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia hanno registrato un terremoto di magnitudo 2.4 localizzato a circa 5 km ad est di Montecilfone, in Molise, provincia di Campobasso. Più precisamente il terremoto è stato individuato dalla sala sismica Ingv di Roma nelle coordinate geografiche 41.86, 14.86 ad una profondità di 16 km. Tra i comuni più prossimi all’epicentro del terremoto, oltre a Montecilfone, sono risultati i centri di Palata, Guglionesi, Larino, Guardialfiera, Acquaviva Collecroce, Tavenna, Montenero di Bisaccia, San Martino in Pensilis, Castelmauro, Montorio nei Frentani, San Felice del Molise, Casacalenda, Ururi, San Giacomo degli Schiavoni, Portocannone, Mafalda, Lupara, Montelongo, Provvidenti, Civitacampomarano, Petacciato, Rotello, Castelbottaccio, Montemitro, Campomarino, Morrone del Sannio, Montefalcone nel Sannio, Bonefro, Termoli, Ripabottoni, Santa Croce di Magliano, tutti in provincia di Campobasso. Non risultano danni a persone o cose.

terremoto oggi

Terremoto oggi a Sant’Angelo Pontano, Macerata

Alle 8:45 la terra ha tremato invece a Sant’Angelo in Pontano, nelle Marche, provincia di Macerata. Il terremoto di magnitudo 2.5 gradi della scala Richter è stato individuato dalla sala sismica Ingv di Roma nelle coordinate geografiche (lat, lon) 43.11, 13.41 ad una profondità di 21 km. Oltre al piccolo centro del Maceratese sono risultati entro i 20 km dall’epicentro anche i seguenti comuni, tutti nelle province di Macerata e Fermo: Ripe San Ginesio, Falerone, Montappone, Penna San Giovanni, Monte Vidon Corrado, Loro Piceno, Gualdo, San Ginesio, Massa Fermana, Colmurano, Servigliano, Monte San Martino, Urbisaglia, Mogliano, Montegiorgio, Belmonte Piceno, Camporotondo di Fiastrone, Sarnano, Smerillo, Cessapalombo, Monteleone di Fermo, Santa Vittoria in Matenano, Monsampietro Morico, Petriolo, Montefalcone Appennino, Francavilla d’Ete, Montelparo, Amandola, Tolentino, Belforte del Chienti, Magliano di Tenna; Caldarola, Montottone, Grottazzolina, Rapagnano, Monte Rinaldo, Comunanza, Monte San Pietrangeli, Corridonia, Force, Monte Giberto, Torre San Patrizio, Ortezzano, Pollenza, Serrapetrona, Montefortino, Monte Vidon Combatte, Bolognola.

Tutte le notizie sui terremoti in Italia

Written by Andrea Monaci

47 anni, fondatore e direttore editoriale di Urbanpost.it Ha iniziato la sua carriera con la cronaca locale, ma negli ultimi 20 anni si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto, tra gli altri, per il "Secolo XIX" e "Lavoro e Carriere". Quando non lavora le sue passioni sono la musica rock, i cani, le vecchie auto e la buona cucina.

Costretta a vivere per strada, da’ suo figlio di 4 anni in adozione, perché abbia una vita migliore. Sette anni dopo riesce a riprendersi e cerca suo figlio. Ciò che scopre le spezza il cuore, il suo bambino…

Gessica Lattuca news: trovato il suo sangue nel bagno dell’ex compagno