in ,

Terremoto, Renzo Piano: “La mia soluzione per non avere più sfollati”

Il Terremoto degli ultimi giorni non può lasciare indifferente. Soprattutto quando a prendere parola è uno delle massime espressioni positive di Italia esportate all’estero, vale a dire Renzo Piano. Architetto e Senatore a vita, Piano ha raccontato, in prima persona, al Sole 24 Ore quali sono le sue idee per evitare che in seguito ad eventi sismici le popolazioni italiane debbano abbandonare la loro terra natia e le case per cui hanno lavorato per una vita. Non è impossibile trovare soluzioni, come ben spiega l’architetto Renzo Piano: “Rendiamo sicuro un patrimonio insicuro che sono le nostre case. Non mi riferisco alla ricostruzione di Amatrice e di Accumuli che si farà e va fatta presto. Credo si debba guardare lontano. Penso a un progetto di lungo respiro – continua Renzo Pianoa un piano generazionale che duri cinquantanni. Bisogna intervenire con sgravi e incentivi nei passaggi generazionali, quando passa in eredità la casa dei nonni e la nuova generazione è più interessata a ristrutturarla. E in quel momento bisogna pensare alla sicurezza dell’edificio.”

>>> TERREMOTO GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI <<<

Si parte dalla diagnosi che per Renzo Piano deve essere: “Precisa, oggettiva e scientifica. Nelle case, proprio come in medicina, la diagnosi ti consente di intervenire rendendo l’intervento meno invasivo e costoso. Come? Attraverso apparecchiature e strumentazioni d’avanguardia di cui disponiamo anche in Italia.” Per l’architetto l’Italia non è un Paese del Terzo Mondo: “Anche se facciamo di tutto per sembrarlo.” commenta al Sole 24 Ore. “Ci vuole un cambiamento culturale che lasci perdere il ‘secondo me si fa così’ per abbracciare il mondo contemporaneo.” E ancora, secondo Renzo Piano la Termografia: “Ci consente di determinare lo stato di salute di un muro senza neppure bucarlo.”

>>> TERREMOTO LA NORMATIVA SISMICA<<<

La soluzione per rendere sicure le case ed evitare tragedie in seguito ad eventi sismici come quelli delle ultime settimane? Utilizzare i Cantieri Leggeri: “Permettano i lavori senza dover mandare via le famiglie. Certo i tempi del cantiere leggero sono più lunghi, questa è un’operazione sottile che implica pazienza, determinazione e continuità.” Renzo Piano, in qualità di senatore a vita, vuole trovare soluzioni pratiche: “Quello che voglio fare per rendere più sicure le case degli italiani non è teoria, mi hanno nominato senatore a vita perché sono un architetto, un costruttore di città. Sono pratico. Con il mio gruppo di lavoro al Senato, G124 che già si occupa delle periferie, proponiamo di fare dieci prototipi che coprano tutte le tipologie costruttive, vecchie e recenti, dieci abitazioni che abbiano la funzione di modello per i futuri interventi. Case in pietra, in laterizio e in calcestruzzo, costruite prima o dopo la guerra. Si può fare, credetemi, e bisogna farlo.”

Seguici sul nostro canale Telegram

Champions League

Manchester City – Barcellona formazioni e ultime news Champions League

detrazioni fiscali 2017 ristrutturazione, detrazioni fiscali 2017 ristrutturazione beneficiari, detrazioni fiscali 2017 ristrutturazione spese ammesse, agevolazioni fiscali 2017 ristrutturazione, agevolazioni prima casa, agevolazioni fiscali ristrutturazione prima casa,

Detrazioni fiscali 2017 ristrutturazione: beneficiari e spese ammesse