in ,

Terremoto tra Umbria e Marche aggiornamenti: notte di scosse, migliaia gli sfollati

Ancora una notte di scosse e paura in centro Italia, tra Umbria e Marche, colpite la sera del 26 ottobre da due violentissime scosse di terremoto, di magnitudo 5.4 e 5.9, che fortunatamente non hanno causato vittime ma ingenti danni al patrimonio culturale. I danni più gravi si registrano a Visso, Ussita e Castelsantangelo sul Nera, nelle Marche e il carcere di Camerino.

Lo sciame sismico non si arresta: sono state circa 100 le scosse di terremoto di magnitudo superiore a 2 verificatesi questa notte, 28 ottobre, a partire dalla mezzanotte nell’area tra Marche e Umbria. Come rilevato dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (INGV), 11 di queste scosse sono state di magnitudo tra 3 e 3.5; alle ore 4,13 una più forte con epicentro a Fiordimonte, a 10 km da Ussita (Macerata) e una di magnitudo 3.4 alle ore 5 nella stessa zona.

Leggi anche: Lista terremoti INGV, sciame sismico in tempo reale

Fortunatamente al momento non si registrano nuovi crolli né vittime (solo 4 feriti lievi e l’uomo di 73 anni morto a Tolentino per un infarto, probabilmente causato dallo spavento), ma sono migliaia gli sfollati, si parla di un numero indefinito tra le 3-4mila persone. Per loro è già in atto il trasferimento negli hotel della costa, non è infatti previsto l’allestimento di tendopoli per via delle basse temperature e del freddo che in tenda sarebbe insopportabile. Lo ha confermato ieri il premier Matteo Renzi, annunciando che il Governo ha stanziato 40 milioni di euro per la ricostruzione delle aree colpite dal sisma.

Seguici sul nostro canale Telegram

antivirus

Volantino Mediaworld, Unieuro, Euronics e Expert novembre 2016: iPhone 6S, iPhone 5S, Samsung Galaxy S7 Edge, Huawei P9 e P8 Lite

Replica X Factor 2016 27 ottobre 2016: Tv, streaming e orario