in ,

Tessera europea del professionista 2016, in vigore da oggi: che cos’è e chi riguarda

Avete già sentito nominare la tessera europea del professionista, ma non sapete esattamente che cos’è? Da oggi lunedì 18 gennaio 2016 entra in vigore un nuovo strumento previsto dalla direttiva 2013/55/UE che rende più immediato il riconoscimento delle qualifiche professionali in Europa, facilitando la vita sia a quei professionisti italiani che intendono trasferirsi in qualche altro paese dell’Unione, sia ai lavoratori europei che desiderano trovare un’occupazione in Italia.

La tessera – che al momento interessa solo cinque categorie professionali, ovvero farmacisti, infermieri, fisioterapisti, agenti immobiliari e guide alpine – in futuro potrà riguardare anche altre tipologie di lavoratori. I vantaggi? Grazie a questa sorta di “passaporto” elettronico, si agevoleranno le pratiche burocratiche per trasferire la propria attività lavorativa da un paese all’altro, anche solo in via temporanea, oppure per riconoscere uno stage professionale svolto all’estero. L’obiettivo ultimo è quello di promuovere la libera circolazione dei professionisti all’interno del mercato europeo.

Quali sono le procedure da seguire? Dopo essersi registrati nel portale dell’Unione Europea, si potrà inoltrare la domanda compilando il form apposito: le domande di esercizio temporaneo all’estero verranno evase in 3 settimane; l’attesa sale a circa 90 giorni, invece, per chi vuole trasferirsi in via definitiva in un altro paese.

In apertura: Image Credit: MyImages – Micha/Shutterstock.com

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

Juventus News

Calciomercato Juventus news, Pereyra per Guarin: ipotesi di scambio

interrogatorio stefano binda

Omicidio Lidia Macchi news, Binda si dichiara innocente: “Attendo che tutto si chiarisca”