in ,

Testamento biologico: l’11 novembre 2013 apre lo sportello del Comune di Milano

Dopo l’approvazione del biotestamento ‘soft’ del 7 luglio scorso, che istituisce il registro delle attestazioni delle dichiarazioni anticipate di fine vita, l’11 novembre negli uffici dell’assessorato alle Politiche sociali in largo Treves 2 aprirà lo sportello per depositare le “attestazioni anticipate di volontà sui trattamenti sanitari“.

majorino

Con questa espressione si intende fare riferimento a prelievi e trapianti di organi o tessuti in caso di morte cerebrale. Inoltre, il cittadino potrà indicare se desidera la cremazione e la dispersione delle ceneri.
Nel ‘testamento biologico’ – ancora senza valore legale poiché manca una legge relativa all’ambito – ogni persona avrà la possibilità di lasciare disposizioni a medici e familiari sul da farsi in caso di una malattia o un incidente che procuri uno stato di coscienza permanente e irreversibile.
E’ un momento importante per il comune di Milano, che si aggiungerà così all’elenco di città in cui si anticipa il Parlamento nell’ambito dell’attuazione dei diritti della persona.

Dopo il registro delle unioni civili questo è il secondo promosso da Palazzo Marino. “Continuiamo sulla strada dei diritti – spiega l’assessore Pierfrancesco Majorinocon semplicità contando sulla partecipazione dei cittadini e chiedendo al Parlamento di uscire dal suo surreale immobilismo“.

Seguici sul nostro canale Telegram

ferita

Stati Uniti: sonnambulo si spara in una gamba

Halloween maschera low cost 2014

Ad Halloween…Riccione mi strega