in ,

Testimonianza shock, malato di Aids pagato per “purificare” ragazzine 12enni

Un’intervista shoccante quella rilasciata da un malato di Aids del Malawi ai microfoni della BBC. Eric Aniva è il protagonista della vicenda. L’uomo ha dichiarato di venire pagato dai 3 ai 5 dollari per fare sesso con le ragazze nei 3 giorni successivi alla loro prima mestruazione. Una pratica barbara, estrema e brutale. Eric, durante l’intervista, ha dichiarato che le ragazzine, tutte dai 12 ai 13 anni “sono felici di venire con me. Si sentono donne dopo essere state con me“.

Lo stupro è definito una pulizia sessuale purificante, ma l’atto in sé assume i contorni di una violenza legalizzata. Quella di Eric è una vera e propria professione, infatti l’orribile tradizione vuole che gli uomini come lui vengono scelti dagli anziani del villaggio per pulire le bambine e fare in modo che diventino in futuro delle buone mogli e madri.

Il servizio della BBC ha messo però in evidenza tutte le contraddizioni delle affermazioni dell’uomo. Le ragazze, di cui Eric ha abusato, hanno dichiarato di averlo compiaciuto per pura paura. La storia diventa sempre più raccapricciante quando Eric Aniva ammette di conoscere il suo status di malato di Aids.

amico killer strage monaco ultime notizie

Strage Monaco, ex compagno di scuola del killer: “Diceva che prima o poi ci avrebbe ammazzati tutti”

Le 5 spiagge più belle della Liguria dove festeggiare il Ferragosto 2016