in ,

Thailandia: Gammy,neonato affetto dalla sindrome di Down: quale sarà la verità?

Ricordate la storia del piccolo Gammy? Ancora non è chiaro quale delle versioni presentate sia quella vera. La coppia australiana avrà respinto il bambino una volta scoperta la sindrome di Down o le autorità tailandesi avrebbero mentito e detto alla coppia che uno dei due gemellini era morto? Sydney Morning Herald afferma che potrebbero essere valide entrambe le tesi. La versione della giovane 21enne sarebbe stata confutata dalla coppia pubblicamente nel Bunbury Mail. David Farnell di 56 anni, elettricista con tre figli adulti, e Wendy, cittadina di Bunbury in Australia Occidentale nel comunicato stampa hanno affermato che non erano al corrente del fatto che Gammy avesse la sindrome di Down.

thailandia sindrome down utero in affitto

L’amica della coppia nella rivista scrive: “Gammy era molto malato alla nascita, non a causa della sindrome Down, ma a causa dei problemi di cuore e dell’infezione polmonare. Avevano detto ai genitori biologici che non sarebbe sopravvissuto, che aveva al massimo pochi giorni di vita. I genitori biologici erano sconvolti all’idea di non poter portare con sé anche il maschietto, ma se fossero rimasti avrebbero rischiato di perdere anche la femminuccia”.
La giovane Pattharamon inoltre avrebbe addirittura violato il patto stabilito con la coppia in quanto inizialmente avevano pattuito che il parto si dovesse tenere nell’ospedale internazionale della Thailandia mentre in realtà è avvenuto in un altro ospedale. Pattharamon dichiara di non aver mentito alla coppia e alla luce di ciò che è emerso dai documenti del tribunale, sarebbe disposta a riprendere la bambina a loro affidata. Il signor Farnell, infatti, era stato condannato prima a 3 anni e in seguito a 18 mesi di carcere per aggressioni sessuali nei confronti di bambine di età inferiore ai 13 anni. Ora soltanto un’indagine più accurata dei servizi australiani potrà valutare se la coppia è idonea al mantenimento della bambina. Le condizioni del piccolo Gammy nel frattempo continuano a migliorare. I medici dell’ospedale sono convinti che entro qualche giorno il bimbo potrà tornare a casa.

giannini massimo conduttore

Massimo Giannini condurrà Ballarò su Rai 3, la conferma di Vianello

Suarez, Barcellona: la clausola morso non c’è