in

“The Founder”, le origini di McDonald’s: il cinema racconta la nascita dell’impero degli hamburger

“The Founder” è uno dei film più chiacchierati tra quelli usciti al cinema questa settimana. Michael Keaton interpreta infatti Ray Crock, un venditore di elettrodomestici che – scontento della propria situazione – coglie al volo l’opportunità che getterà le basi per l’impero degli hamburger, la multinazionale McDonald’s.

“The Founder”, nelle sale cinematografiche italiane dal 12 gennaio, è un racconto biografico che ruota intorno alla figura di Ray Crock, un venditore di frullatori insoddisfatto e pronto a tutto per arricchirsi. Ebbene sì, al centro del film c’è ancora una volta il sogno americano, quello che ha reso possibile la nascita della catena di fast-food più celebre al mondo, McDonald’s. Sebbene il New Yorker abbia affermato che “rischia di essere il primo film della nuova era trumpista”, The Founder” sembra essere invece la perfetta rappresentazione di un uomo deciso e fermo, pronto a tutto per rincorrere i propri sogni.

La trama di “The Founder” sembra non essere diversa dalla storia di molte startup in cui ci siamo imbattuti nella nostra sezione Business: quella portata al cinema da John Lee Hancock, infatti, è la storia di un uomo che inciampa in una grande opportunità e non riesce a non cavalcarla. Un po’ il sogno americano e un po’ il sogno di creare qualcosa di nuovo ed inaspettato, una vera e propria rivoluzione: era questo ciò che animava lo spirito di Ray Crock, un imprenditore che – proprio come molti altri – non mancava del lato oscuro. Sarà per questo che nelle sale americane uscirà il 20 gennaio in concomitanza con l’insediamento di Donald Trump?

Foto: The Founder/Facebook

Besiktas Napoli Champions League

Napoli – Pescara 3-1 risultato finale: highlights, video gol e sintesi completa

Donna uccisa Milano

Milano, donna trovata morta in casa dal marito: ferita alla gola, indaga la polizia