in

“The show Mas go on”, Biennale di Venezia 2014: il film per salvare dalla chiusura il magazzino pop più famoso di Roma

“The show Mas go on”, così titola il film della regista romana Ra di Martino, in programma alla 71° edizione della Mostra del Cinema di Venezia, tra gli eventi speciali. Un corto di appena 32 minuti dedicato  ai Magazzini di Via Statuto a Roma, MAS appunto, la cui notizia della possibile chiusura ha sollevato un velo di malinconica tristezza, tra commessi e clienti, affezionati e non di questo “pezzo di Roma”, all’angolo tra via dello Statuto e Piazza Vittorio; regno del trash, del vintage, della “roba coatta” e del “tutto a 1 euro“. Da evidenziare il fatto che gli attori si sono prestati a questa iniziativa a titolo gratuito.

MAS: un film per salvarli

Nato nel 1930, prima della Standa e prima di Coin, questo centro commerciale ante litteram, allora lussuoso e frequentato da signore chic,  da tempo ormai  ha puntato tutte le sue carte sull’eccesso. Se le sue vetrine  potessero parlare  racconterebbero la storia d’Italia, fatta di prodotti di uso quotidiano, di mode effimere o durature, dove negli anni sessanta le massaie  venivano  apposta dalle borgate, col bus,  a far compere. Famosi attori della  romanità trash come Alvaro Vitali  e Er Piotta hanno prestato il proprio volto all’immagine di questi storici magazzini romani.

Oggi è un negozio pieno di roba un po’ scadente, cheap and kitsch,  insomma,  dove  si  possono trovare mise fluo, giacche animalier , scarpe assurde come improponibili moonboot pelosissimi  o copripiumoni  raffiguranti gli eroi del wrestling, animato da un melting pot di culture e tipologie di clienti:  da famiglie marocchine  a drag-queen, da romani che in periodo di crisi cercano mutande e calzini low cost tra gli scaffali a shopaholic eccentriche…. un set perfetto per un docu-film.

Vladimir Putin e quel vanto della Russia di possedere armi nucleari

Shakira e Piquè genitori per la seconda volta

Shakira e Piquè, secondo bebè in arrivo: la coppia ne dà conferma ufficiale