in ,

The Vampire Diaries 8×09 anticipazioni: il primo ballo di Elena e Damon, il piano di Sybil

Terminata la consueta pausa natalizia, i protagonisti di The Vampire Diaries 8 sono tornati in tv questa notte, con l’ottavo episodio della serie tv di Julie Plec. A partire dal 13 gennaio, dunque, riprende la regolare messa in onda di The Vampire Diaries 8. Il titolo del nono episodio, che verrà trasmesso sui canali della CW venerdì 20 gennaio, è già un  chiaro indizio che anticipa quanto i telespettatori andranno a vedere prossimamente: “The Simple Intimacy if the near Touch” è un chiaro riferimento al primo ballo di Elena e Damon, quando il vampiro ha preso il posto del fratello Stefan.

Dal momento che il cast e i produttori di The Vampire Diaries 8 non hanno ancora chiarito la posizione di Nina Dobrev e, di conseguenza, non vi è ancora conferma del fatto che Elena possa tornare o meno per il grande finale, la speranza è che Damon ed Elena si possano riunire, mettendo così fine al tormento del vampiro dagli occhi di ghiaccio. Il titolo di The Vampire Diaries 8×09 sembrerebbe un passo verso tale direzione. Le anticipazioni dell’episodio confermano che ci saranno molteplici riferimenti al ballo. Non si tratta di un dettaglio fuori luogo, considerando che già durante il precedente episodio, Damon ha ricordato vagamente Elena, cosa che lo ha portato ad uccidere Sybil.

Purtroppo per Damon, infatti, strapparle il cuore non ha funzionato: Sybil, infatti, non solo è viva e a piede libero, ma ha intenzione di uccidere il vampiro e di servirsi di tutti i suoi amici per farlo. Il piano della creatura malvagia è prendere il posto di Elena. A questo punto, è vero che i riferimenti al ballo tra Damon ed Elena saranno molti, ma è anche vero che ad indossare l’abito blu di Elena in The Vampire Diaries 8×09 sarà proprio Sybil, la quale spera di confondere Damon.

vaccini gratis e senza ticket

LEA, vaccini gratis e senza ticket per anziani e bambini: ecco quali

Quando e dove si festeggia il Capodanno Ortodosso

Capodanno ortodosso 2017: che cos’è, perché e dove si festeggia