in

The Voice, Suor Cristina rinuncia al montepremi: “Ho fatto voto di povertà”

Amatissima dal pubblico e super favorita alla vittoria fin dalle prime puntate, Suor Cristina Scuccia è la vincitrice della seconda edizione di “The Voice of Italy”. Il successo non cambierà però la sua condizione: la suora canterina ha infatti annunciato di aver rifiutato il montepremi di ben 200mila euro per attenersi al voto di povertà fatto prima di diventare famosa. Perchè, e il Padre Nostro recitato in finale ne è la conferma, Suor Cristina rimane sempre Suor Cristina, una donna umile che ama Dio ed usa la musica per esprimere il suo amore per la vita nonostante il successo l’abbia travolta…

suor cristina scuccia the voice

Come rivelato da Suor Cristina, i soldi della vincita non sono un aspetto al momento considerato da lei e dai suoi superiori. Il suo ordine prenderà invece la decisione circa il suo futuro nel mondo della musica: è infatti in ballo per Suor Cristina la possibilità di un tour mondiale organizzato da Universal. Per Suor Cristina la vittoria a “The Voice of Italy” non cambierà la sua missione: “Da domani tornerò alla preghiera, ad alzarmi presto, al mio servizio coi bambini”, ha raccontato la religiosa a poche ore dall’incoronazione sul palco.

E’ a telecamere spente, in conferenza stampa al fianco la superiora suor Agata, che Suor Cristina Scuccia ha spiegato il discusso gesto del Padre Nostro in finale dichiarando: “Dio è il mio sposo, l’ho portato sul palco con la mia presenza. Dovevo ringraziarlo con una preghiera“. Sul suo futuro ancora incerto la vincitrice di “The Voice” ha una sola certezza: “Se dovessi fare un disco i miei testi parleranno di amore universale in un linguaggio capace di arrivare a tutti”, ha dichiarato in conferenza stampa.

Written by Rosaria Cucinella

Nata nella ridente Sicilia, 21 anni e tanta passione per la scrittura ed il giornalismo online. Amo la cucina, la primavera, i red carpet della gente famosa e i film d'azione. Mi piace la moda ma paradossalmente non amo seguirla: la lunaticità comanda anche il mio stile...

Russi in Italia, boom di turisti in 5 anni

Telefono Azzurro

Telefono Azzurro, “116000”: la App che localizza i bambini scomparsi