in , ,

The Who: la storia del rock a Milano, cinquant’anni dopo (foto)

Il loro ultimo, ed unico, concerto milanese è datato 25 febbraio 1967. In mezzo quasi cinquant’anni e la dipartita di due membri della band, il batterista Keith Moon e il bassista John Entwistle.
Insomma, mezzo secolo dopo è il Mediolanum Forum di Assago ad accogliere i leggendari The Who in un concerto parte del tour celebrativo “50 Hits!”.

Palazzetto gremito in ogni ordine di posto, un pubblico davvero misto composto da fan della prima ora ma anche da giovani che non hanno potuto che innamorarsi di una tra le band più innovative e importanti della scena rock mondiale.

Non ci si faccia ingannare dal numero di candeline spente dai due superstiti del gruppo: Roger Daltrey, 72 anni, non ha perso la sua voce graffiante, il suo carisma  e nemmeno la camicia sbottonata sul petto e il microfono roteante: in vera serata di grazia per il pubblico di Milano. Pete Townsend, 71 anni, sembra un ragazzino: grinta da vendere alla chitarra, gambe allargate di fronte all’amplificatore e braccio a mulinello per toccare le sei corde.
Ad accompagnarli in questo show elettrizzante Pino Palladino al basso, Zak Starkey, figlio di Ringo Starr, alla batteria, Simon Townshend (fratello di Pete) alla chitarra e John Corey, Frank Simes e Loren Gold alle tastiere.
Un’occasione davvero unica per il numerosissimo pubblico presente, un viaggio passando tra i più grandi successi della band. E a vederli su quel palco sembra impossibile credere alla data di nascita dei loro passaporti.

Fotografie di Pier Luigi Balzarini

Pechino express 5 concorrenti

Pechino Express 2016: i Socialisti arrivano primi, i Coniugi eliminati?

Grande Fratello Vip diretta, Elenoire Casalegno si fa male durante la prova: ecco cosa è successo