in ,

Tibet monaco Hua Chi: ‘impronte’ di una preghiera che dura da vent’anni

Hua Chi è un monaco tibetano di 70 anni, dottore in medicina tradizionale, la cui costanza ed assiduità nella preghiera hanno letteralmente lasciato il segno. Ogni mattina della sua vita, Hua Chi si dedica alla sua fede. Si alza all’alba e si reca al tempio Tongren, nella provincia di Qinghai, in Cina, prega e, pedissequamente, ripete se stesso, in ogni minimo gesto, in ogni passo. Le prove della sua perseveranza sono scolpite nel pavimento di legno del tempio, proprio sul suo ‘luogo’ di preghiera: le impronte dei suoi piedi nudi lo hanno infatti solcato, ‘incidendolo’ con una profondità di 5 cm.Hua Chi monaco tibetano

Negli anni della gioventù, il monaco riusciva a fare in un solo giorno dalle 2 mila alle 3 mila prostrazioni. Ritmi che oramai – vista la sua veneranda età – si sono allentati, ma mai arresi. “Adesso sono invecchiato, e negli ultimi anni riesco a farne solo un migliaio al giorno”, ammette lui stesso. Hua Chi è convinto che siffatta devozione gli aprirà le porte dell’aldilà, conducendolo nella serenità eterna, quando giungerà il momento del suo trapasso.

Nella sua comunità Hua Chi è considerato un esempio di integrità morale da seguire, ammirato dai neofiti che si avvicinano per la prima volta al credo Buddhista. “Ogni giorno vengo qui e vedo quel pezzo di legno, e mi motiva a continuare e cercare di lasciare il segno io stesso”, testimonia un monaco ventinovenne intenzionato a seguire le orme del suo maestro.

scossa terremoto magnitudo 4 toscana emilia

Terremoto, scossa tra Toscana ed Emilia

barbara d'urso guadagno

Domenica Live, anticipazioni e news: restyling dello studio e nuovo cast