in

Timur Bekmambetov rilegge un nuovo “Ben- Hur”

Timur Bekmambetov, il regista kazako potrebbe dirigere una nuova versione di “Ben Hur”. Il cineasta di “I guardiani della notte”, “I guardiani del giorno”, “Wanted – Scegli il tuo destino” e  “La leggenda del cacciatore di vampiri”  si è inserito nell’ultimo sviluppo del nuovo adattamento del romanzo di Lew Wallace “Ben Hur”. Timur Bekmambetov


Già nel lontano 1959 William Wyler, il grande regista americano, ha vinto ben 11 premi Oscar  con il suo capolavoro “Ben Hur”  interpretato, tra gli altri, da Charlton Heston, Jack Hawkins e Stephen Boyd.  Ed ora Timur Bekmambetov potrebbe realizzarne l’ennesima versione moderna. Il progetto è tra le mani della MGM che ha intenzione di rimanere fedele il più possibile al testo originale. La trama di questa nuova versione cinematografica sarà focalizzata principalmente sulla giovinezza di Ben-Hur e Messala, cresciuti come amici a Gerusalemme e diventati poi nemici acerrimi quando il nobile ebreo reclamerà vendetta per la sua condanna ingiusta e le molteplici vicissitudini vissute, compresa l’incarcerazione di madre e sorella.

Ci potrebbe essere anche una novità interpretativa sulla esplicita omosessualità tra i due e, in parallelo, la vicenda di Gesù Cristo che ha portato la conversione di Ben-Hur al Cristianesimo.  Un ritorno al classico che va a cozzare con la nomination proprio di Bekmambetov: lo stile di quest’ultimo, fatto di computer grafica e di regie roboanti, potrebbe trasformare la scena clou della “corsa alle bighe” in un’esaltazione eccessiva di effetti speciali. Per adesso non c’è niente di certo, anche se può destare una certa curiosità l’idea di vedere un versione moderna del più classico dei classici.  

 

 

Lee Thompson Young

Lee Thompson Young volto di “Rizzoli & Isles” trovato morto

Kate e William, spunta la prima foto “ufficiale” con George scattata dal nonno