in ,

Tintarella e rischio melanoma: le creme solari non bastano a proteggerci

Il melanoma è un tumore della pelle, molto spesso provocato dalla eccessiva esposizione ai raggi solari. Ecco, quindi, che con l’approssimarsi della stagione estiva, il rischio di contrarre la malattia aumenta considerevolmente. Per tutelarsi da questo pericolo, è bene prendere le dovute precauzioni e, soprattutto, non fidarsi ciecamente del luogo comune secondo cui le creme solari siano in grado di proteggerci al 100%. Per quanto a schermo totale, infatti, non scongiurerebbero il rischio di contrarre questa patologia. I dermatologici invitano pertanto a non affidarsi a questa erronea credenza, che potrebbe indurre a sottovalutare gli effettivi rischi cui si va incontro quando ci si espone al sole per tempi molto prolungati.Melanoma

A lanciare l’allarme, qualche giorno fa, il dottor Michele Maio, direttore del dipartimento di Oncologia e Immunoterapia del Policlinico di Siena, nell’ambito del Congresso della Società Americana di Oncologia (Ascosvoltosi a Chicago. Le creme abbronzanti, infatti, agirebbero solo sui sintomi delle scottature, alleviandoli, proprio come fanno gli antidolorifici che assumiamo contro il mal di testa o una normale infiammazione osteoarticolare.

“Le ustioni da sole ripetute in età adolescenziale, aumentano notevolmente il rischio di sviluppare questa forma di cancro in età adulta”, ha sottolineato il professor Maio. La regola numero uno per prevenire il rischio di melanoma? Evitare di esporsi ai raggi solari durante le ore più calde del giorno e non ricorrere alle lampade abbronzanti.

Arrestato per tangenti colonnello Gdf

Arrestato un colonnello campano: scandalo nella Guardia di Finanza, indagati anche marescialli e generali

Mondiale Brasile 2014 facebook

Stasera in Tv: Mondiale 2014 Brasile-Croazia, “Elementary”, “Quel che resta nel mondo” e “Kinky Boots – decisamente diversi”