in

Tinto Brass, il regista erotico ricoverato a Roma: terapia intensiva

Il regista Tinto Brass è stato ricoverato all’Ospedale Sant’ Andrea di Roma in terapia intensiva. Maestro del cinema erotico italiano, 86 anni, il regista ha avuto un malore e la moglie, Caterina Varzi, ha chiamato l’ambulanza. Già nel 2010 Brass aveva avuto un ictus.

Tinto Brass ricoverato

Il ricovero

I primi malori sono arrivati la sera dell’8 luglio 2019. “Fino all’ora di cena tutto bene, poi gli è salita la febbre e alla fine ho dovuto chiamare un’ambulanza perché stava male”, ha spiegato Caterina Varzi aggiungendo: “Si trova in terapia intensiva, la prognosi è ancora riservata. Stanno facendo degli accertamenti, si tratta di un momento delicato e deve stare sotto osservazione”. Non è la prima volta che il regista è in condizioni critiche. Il 16 maggio del 2010 fu colpito da un ictus che gli cancellò la memoria, poi pienamente recuperata.

Tinto Brass ricoverato

leggi anche: Thailandia, cucciolo di dugongo «abbraccia» l’uomo che l’ha salvato: la foto virale

La vita di Tinto Brass

Tinto Brass è nato il il 26 marzo 1933 a Milano. Ha studiato giurisprudenza, ma la sua vera passione è sempre stato il cinema. Negli anni ’50 si trasferisce a Parigi dove ha lavorato come archivista presso la Cinematheque Française. Ha iniziato la sua carriera nel cinema come aiuto regista di Alberto Cavalcanti e di Joris Ivens e poi, rientrato in Italia, come aiuto del grande Roberto Rossellini per India e Il generale Della Rovere, entrambi del 1959.

Tra gli altri titoli della sua lunga filmografia Caligola (1980), interpretato da Malcolm McDowell, ambientato nella Roma antica, Paprika con Debora Caprioglio, la commedia autobiografica Fermo posta Tinto Brass (1995) di cui è stato anche attore. Come attore ha lavorato anche a film di altri registi (La donna è una cosa meravigliosa di Bolognini, Lucignolo di Massimo Ceccherini) e le sue ultime apparizioni sono state in camei di altri film come Case chiuse, sulla fine delle case di tolleranza.

Il 3 agosto di due anni fa Tinto Brass ha sposato in seconde nozze Caterina Varzi, la protagonista di un suo cortometraggio, intitolato “Hotel Courbet“.

Paola Barale a “Non disturbare” confessa: «Ho amato Raz Degan senza riserve!»

“Tale e quale show” 2019, cast ufficiale: ecco chi ci sarà