in

Titanic, l’impronta di Rose è ancora impressa sul vetro dell’auto dopo 21 anni: parola di James Cameron

Sembra incredibile ma a distanza di 21 anni dal ciak di quella scena, l’impronta di Rose sul vetro dell’auto, nell’iconica scena di Titanic, è ancora lì. Il regista James Cameron è sbarcato su Instagram da appena un mese, ma sembra già pronto a regalare delle chicche imperdibili su curiosità e retroscena di film che hanno fatto la storia del cinema. Il regista del pluripremiato colossal Titanic è noto per essere un accanito collezionista di oggetti di scena.

James Cameron, un magazzino pieno di cimeli di scena

James Cameron possiede un immenso magazzino in cui custodisce tantissimi cimeli, tra cui molti appartenenti proprio al film campione di incassi e di successo. Tra questi non poteva mancare l’auto d’epoca luogo della famosa scena d’amore tra Jack e Rose sulla quale, nonostante il tempo trascorso (ben 21 anni), affiora ancora l’impronta di Rose. A testimonianza della veridicità di tale presenza, James Cameron ha condiviso su Instagram uno scatto dell’auto, in cui si vede il vetro posteriore della vettura completo del segno della mano lasciato dall’attrice in una delle scene maggiormente ricordate dell’amata pellicola.

Titanic, James Cameron rivela alcune curiosità sul film

“Più di 20 anni, la famosa impronta della mano di Titanic è ancora lì: guardate bene…”, ha scritto il regista James Cameron come didascalia della foto. A ben guardare, si posso scorgere anche un braccio meccanico, evidentemente estraneo al film e che potrebbe essere il braccio destro di un T-800, e un modellino del Titanic, riflesso sul vetro. Una piccola curiosità sulla scena: l’impronta è sopravvissuta intatta ai 21 anni trascorsi perché, per evitare che sparisse a causa del vapore utilizzato per rendere sudati Kate Winslet e Leonardo Di Caprio, è stata fissata con uno spray. Non solo, come ha rivelato lo stesso regista in uno speciale di AMC, quell’impronta non appartiene a Rose ma allo stesso James Cameron. Che questa rivelazione possa deludere i più romantici? Speriamo di no.

Leggi anche —> Addio a Lisa Sheridan, attrice di “CSI”, aveva solo 44 anni: giallo sulle cause della morte

Alessandro Borghi rivela: «Dopo Cucchi, sono pronto a girare un film su Giulio Regeni!»

Marco Giallini e la lunga gavetta: «Quando per un ruolo sceglievano un altro, scaricavo le bibite, facevo cento lavori!»