in

Tobin Tax: crollano del 36% i volumi di scambio in Borsa

La Tobin Tax, la tassa sulle transazioni finanziarie, nel corso dello scorso anno, era il Jolly da buttare sul tavolo dagli “esperti” di economia di tutti i partiti, tanto che il Governo Tecnico non ha mancato di aggiungerla alla ricca gamma di nuove imposte introdotte per “salvare l’Italia”.

L’imposta, pari al 0,12% del controvalore delle operazioni di giornata, è entrata in vigore il 1 marzo, e gli effetti, come si usa dire, non hanno tardato a farsi sentire.

borsa valori

Confrontando il volume totale delle contrattazioni tra i periodi 2 febbraio-20 febbraio, e i primi 15 giorni successivi all’introduzione della tassa, quindi dal 1 al 15 febbraio, c’è stato un crollo del volume totale delle transazioni, pari al 36%. Nello stesso periodo, le contrattazioni che avvengono in Borsa, sono diventate il 91,6% del totale delle transazioni finanziarie, contro il 72% del periodo precedente. Anche questo dato è importante, perchè il governo si aspettava invece che il 70% del gettito sarebbe arrivato proprio dai mercati non regolamentati.

E il 1 luglio la Tobin tax si applicherà anche ai titoli derivati…

Stefania Fummo nuova fidanzata di Cavani? Ecco la smentita

Bersani su Ingroia

Bersani nuovo Presidente del Consiglio? Adesso tocca provarci