in

Tokyo 2020: podio di “baby-atlete” per lo skateboard, 44 anni in tre

Tokyo 2020 sorprende ancora con un podio di giovanissime per la disciplina Park dello skateboard olimpico: sommando le loro età le tre vincitrici fanno quarantaquattro anni. La diciannovenne Sakura Yosozumi si è aggiudicata l’Oro, seconda la connazionale Hokona Hiraki (dodici anni) e terza la tredicenne britannica Sky Brown, medaglia di bronzo. (Continua a leggere dopo la foto)

Sakura Yosozumi

Tokyo 2020: le “baby-atlete” dello skateboard

Tre atlete giovanissime sono salite sul podio del Park alle Olimpiadi di Tokyo, ma non abbastanza da eguagliare il record della settimana precedente. Infatti nella finale Street di lunedì 26 luglio 2021 le tre ragazze incoronate (oro della giapponese Momiji Nishiya, argento per la brasiliana Rayssa Leal e bronzo per la giapponese Funa Nakayama) avevano un età media di soli 14 anni e 191 giorni, il podio più giovane della storia delle Olimpiadi.

Sia la giapponese Hokona Hiraki che la britannica Sky Brown sono arrivate ad un passo da un altro record eccezionale. Per un pelo non hanno ottenuto il primato di essere le atlete più giovani nella storia delle Olimpiadi ad ottenere un oro olimpico.

Il record di atleta più giovane ad ottenere un primo posto alle Olimpiadi appartiene a Marjorie Gestring, una tuffatrice statunitense. L’atleta americana vinse la medaglia d’oro nella specialità del trampolino da tre metri alle Olimpiadi di Berlino del 1936, quando aveva solo 13 anni e 268 giorni.

Nonostante non sia un primato olimpico, la Brown ha comunque ottenuto un record importante per la madrepatria: è la più giovane atleta britannica ad aver mai ottenuto una medaglia olimpica.

Sky Brown

Sky Brown: l’atleta e la star

A Tokyo 2020 tutti gli occhi erano puntati su Sky Brown la giovanissima atleta britannica che già da diversi anni è nota al grande pubblico. La baby-atleta è diventata una star sui social già da giovanissima. L’ascesa è iniziata quando aveva solo otto anni e già riusciva a fare delle evoluzioni impossibili per molti atleti adulti.

Molti erano convinti che l’Oro sarebbe andato alla tredicenne britannica. Ma nonostante nell’ultima run sia stata straordinaria, le è stato impossibile raggiungere il punteggio altissimo ottenuto dalla giapponese Yosozumi.

La Brown, nella sua giovane età, avrebbe molto da insegnare a tanti atleti adulti, basta osservare la sua reazione quando scopre di aver ottenuto “solo” la medaglia di bronzo. Intervistata, ha infatti commentato l’Oro della giapponese così: “Sakura è praticamente la mia migliore amica, sono felicissima per lei”.

Un bellissimo esempio per il mondo dello sport che dimostra l’amicizia vera che unisce le ragazze dello skateboard. Tokyo 2020 è la prima volta in cui questo sport rientra tra le discipline olimpiche e ha già dimostrato di poter regalare tante emozioni al pubblico.

jacobs record

Tokyo 2020, Jacobs: «Scarpe “magiche” e doping? Ecco come sono arrivato fin qui»

Giorgia Meloni vede Berlusconi a Villa Certosa, niente sarà più come prima: nuovi accordi