in

Tom Hanks e la malattia con cui convive: «Sono stato un idiota totale! Io il solo responsabile!»

Essere una star non mette al riparo da malattie e disturbi vari. Lo sa bene Tom Hanks, tra gli attori hollywoodiani più amati di sempre, che questa sera, 28 marzo 2018, torna in tv su Rai Tre con il film del 2015 Il ponte delle spie, una delle pellicole più famose del regista Steven Spielberg, ambientato negli anni della guerra fredda, che prende avvio dall’arresto della spia sovietica Rudolf Abel. Tom Hanks, classe 1956, ha confidato di soffrire, come altri divi del cinema, di una tremenda malattia cronica. Secondo quanto riportato tempo fa da “Il Corriere della sera” l’attore soffrirebbe di diabete mellito di tipo 2, una malattia di cui ha parlato per la prima volta con ironia ospite al Davide Letterman Show: «Sono andato dal medico e lui mi ha detto ‘Sai quei livelli di glicemia alta con cui hai a che fare da quando hai 36 anni? Bene, adesso ti sei laureato e hai il diabete di tipo 2’». A Tom Hanks è stato imposto dai medici di non mangiare carne rossa, non bere alcolici, e diminuire drasticamente caffeina e zucchero. Tuttavia, l’attore pare non abbia rinunciato del tutto ai suoi vizi: continua infatti a non privarsi della sua passione: la cioccolata. 

Tom Hanks e la malattia cronica con cui convive dal 2013

Tom Hanks ai microfoni di Radio Times è tornato a parlarne qualche anno fa, ammettendo le sue colpe. «Se ho il diabete sono solo io il responsabile. È colpa della mia dieta poco sana!». Senza troppi giri di parole il divo hollywoodiano si è definito «un idiota totale!». La malattia gli è stata diagnosticata nel 2013. Come abbiamo già anticipato si tratta del diabete di tipo 2, quello più comune, diffuso soprattutto tra gli anziani, spesso legato all’obesità. Un malessere che col tempo può portare insufficienza renale, cecità e addirittura l’amputazione degli arti inferiori nei casi più gravi. Come ha fatto Tom Hanks ad ammalarsi? La causa forse è da ricercarsi nello stile di vita poco corretto, ma anche nei continui sbalzi di peso legati ad esigenze di copione. L’amatissimo attore, noto per film che hanno scritto la storia del cinema come Forrest Gump, Salvate il soldato Ryan, Il miglio verde, Prova a prendermi, Saving Mr. Banks e The Post, ha fatto un mea culpa, prendendosi tutte le responsabilità: «Sarà anche colpa dei film, ma soprattutto dipende dalla mia dieta poco sana. Faccio parte della generazione degli americani pigri che per anni partecipano a feste, mangiando in modo sregolato e che ora si ritrovano con una malattia. Pensavo potesse bastare eliminare i cheeseburger dalla dieta, ma ci vuole qualcosa di più…!». 

Tom Hanks tra dolori e problemi di salute

Di dolori e problemi legati alla salute l’attore Premio Oscar ne ha avuti parecchi: nel 2002 è morta la sua prima moglie di cancro Samantha Lewes ad appena 49 anni (14 anni dopo aver divorziato da lui), nel 2014 il figlio Chet, allora 24enne, ha ammesso la sua dipendenza da sostanze stupefacenti e alcol chiedendo poi aiuto ad una comunità; infine la malattia dell’attuale signora Hanks, il tumore al seno, fortunatamente vinta. Il diabete non sarebbe però la sola malattia con cui Tom Hanks ha dovuto fare i conti: stando a quanto riportato in esclusiva dalla rivista In Touch, ripresa poi da Caffeina Magazine, l’attore avrebbe pure avuto in passato problemi di prostata. Un’indiscrezione questa che ovviamente ha messo in allarme i tanti fan del divo.

leggi anche l’articolo —> Claudio Baglioni è malato? I concerti annullati, come sta davvero

 

Chanel offerte di lavoro: nuove assunzioni per la maison di lusso in Italia

Reddito di cittadinanza, albergatori di Rimini furiosi: giovani disposti a lavorare in nero