in ,

Tomas Milian è morto: addio a Nico Giraldi ed Er Monnezza, le maschere romane d’altri tempi

Se ne è andato a 84 anni Tomas Milian, attore nato a Cuba ma celebre in Italia per due personaggi principi del cinema commedia italiano: Nico Girardi ed Er Monnezza. Milian ha dato vita, nel corso della sua carriera artistica, a due maschere della romanità d’altri tempi. La carriera di Tomas Milian è fatta di alti e bassi: agli albori degli anni ’60 firma un contratto che lo lega alla Vides di Cristaldi e tra il 1960 e il 1966 recita in ruoli impegnati lavorando con registi del calibro di Alberto Lattuada, Valerio Zurlini, Luchino Visconti e Pier Paolo Pasolini, oltre allo stesso Bolognini. A questo periodo della sua carriera appartengono i ruoli interpretati in molti film assieme con Claudia Cardinale, in opere quali I delfini e Il bell’Antonio del 1960, Gli indifferenti del 1964, e Ruba al prossimo tuo di Francesco Maselli del 1968. Indimenticabili i suoi personaggi western di “Cuchillo” (nella trilogia western diretta da Sergio Sollima), e di “Chaco” (nello spaghetti-western iperviolento I quattro dell’apocalisse, diretto da Lucio Fulci). Ma la svolta arriva negli anni ‘7o con Tomas Milian che conosce Nico Giraldi ed Er Monnezza.

—> TUTTO SUL MONDO DEL CINEMA

Tomas Milian è Nico Giraldi: le sue caratteristiche

Nicola “Nico” Giraldi è un maresciallo romano della Polizia di Stato ed ex ladro. È figlio di un truffatore (“er Gratta”) e di una prostituta. Inizia quindi come ladro e ben presto si guadagna il soprannome di “er Pirata”. Dopo vari arresti, entra nella polizia e diventa maresciallo. Grazie alle sue conoscenze nell’ambito criminale romano e alla sua astuzia, riesce a risolvere molti casi intricati. Nel 1981 per via della smilitarizzazione del corpo delle Guardie di Pubblica Sicurezza, il grado di maresciallo si trasforma in ispettore e Nico Giraldi da quell’anno in poi viene chiamato così. Nelle versioni in lingua tedesca dei film, Nico Giraldi viene chiamato Tony Marroni. 

er monnezza morto

Doppiato da Ferruccio Amendola, proprio come in Er Monnezza, Tomas Milian dà vita a un personaggio dai caratteri popolari della romanità.  Un linguaggio pieno di turpiloquio. Il suo look consiste in una tuta blu da meccanico, scarpe da ginnastica, guanti, sciarpa e berretto invernale in stile andino (in alcuni film questi ultimi tre indumenti non ci sono oppure ne sono presenti solo alcuni; in Squadra antigangsters Nico porta vari cappelli, simili ai modelli fedora e panama, in Delitto al ristorante cinese porta una bandana, ma i copricapi nei film sono stati svariati), capelli lunghi e barba folta. È fan di Sylvester Stallone e del personaggio cinematografico Rocky Balboa, tanto da dare il nome Rocky al figlio. Prova ammirazione anche per Al Pacino nel film Serpico, di cui ha dato il nome al suo topolino domestico e del quale ha affisso un poster in casa sua, come si può vedere in Squadra antiscippo, primo episodio della saga. In Squadra antifurto, è possibile notare la locandina cinematografica del film.

Tomas Milian è Er Monnezza

Sebbene il personaggio di Er Monnezza sia sovente confuso con Nico Giraldi, protagonista della serie diretta da Bruno Corbucci, i due, nonostante le somiglianze del look e il fatto che sia lo stesso Milián a interpretarli, fanno parte di due serie diverse: sul versante del poliziottesco quella con Er Monnezza, sulla commedia quella con Nico Giraldi. Ulteriore elemento di confusione è costituito dal fatto che nel film Uno contro l’altro, praticamente amici (1981), lo stesso Milián interpreta un personaggio del simile nel look a quello interpretato nei film del Monnezza, chiamato anch’esso “Er Monnezza“. Personaggi simili compaiono inoltre in Il figlio dello sceicco (1977), Il lupo e l’agnello (1980) e in Manolesta (1981). Per creare il personaggio, Tomás Milián si è ispirato a Quinto Gambi, un suo amico “pesciarolo” di Tor Marancia nonché sua controfigura ufficiale nelle scene d’azione. Ad aumentare la confusione anche il film del 2005 Il ritorno del Monnezza, interpretato da Claudio Amendola in omaggio a entrambi i personaggi di Tomás Milián. In questo film Claudio Amendola interpreta il ruolo di Rocky Giraldi, che è un poliziotto, è soprannominato “Er Monnezza” ed è il figlio di Nico Giraldi.

 

Seguici sul nostro canale Telegram

nina moric instagram

Nina Moric facebook: la show girl attacca il programma “Le Iene” dopo la puntata di ieri

Animali in via di estinzione, lo squalo sta per scomparire

Animali in via d’estinzione: lo squalo sta per scomparire?