in

Top 11 Europei Under 21: la miglior formazione della competizione

Con la vittoria della Germania sulla Spagna si sono conclusi gli Europei Under 21 di Polonia 2017. E’ stata una competizione che ha visto scendere in campo molti talenti, pezzi pregiati anche di calciomercato. L’Italia si è fermata in semifinale contro la nazionale iberica, un taboo ormai per la nostra nazionale. Sul podio oltre a Spagna, Germania e Italia, è salita l’Inghilterra, vincitrice anche dei mondiali Under 20. Nota di merito alla Slovacchia, partita come nazionale sfavorita sulla carta, ma che per poco non è riuscita ad accedere alle semifinali.

Top 11 Europei Under 21 2017: i migliori in ogni ruolo

JULIAN POLLERSBECK – Il portiere dell’Amburgo e della nazionale tedesca è stato il migliore della competizione, trascinando i suoi compagni in finale grazie ai due rigori parati contro l’Inghilterra. E pensare che uno dei suoi mentori è Gianluigi Donnarumma, che durante questi Europei non ha proprio brillato. Insomma, l’allievo supera il maestro.

JEREMY TOLJAN – E’ stato uno dei migliori assistman in questo torneo, bravo dunque sia in fase difensiva che in fase offensiva. Un terzino moderno, di spinta, sicuramente uno dei migliori di questa competizione.

ALFIE MAWSON – Il centrale difensivo dell’Inghilterra ha dimostrato di essere un’arma in più, oltre che nel suo reparto, anche in proiezione offensiva. Un gol agli Europei Under 21 e da calcio piazzato, grazie alla sua statura, è sempre stato uno dei più pericolosi. Un nome su cui puntare per il futuro.

MARC OLIVER KEMPF – Una sicurezza per la Germania, ma non è una novità, ormai è una sicurezza anche per la sua squadra, il Friburgo. Non ha deluso le aspettative.

YANNICK GERHARDT – Terzo difensore tedesco della nostra top 11, come il suo compagno di reparto difende e attacca. Ha giocato un torneo veramente impeccabile, pochi gli errori.

SAUL NIGUEZ – Un fenomeno, non ci sono altri termini. Capocannoniere degli Europei Under 21, tre gol bellissimi rifilati alla nostra nazionale, due spettacolari in tutta la competizione (uno proprio agli azzurrini). Sicuramente il migliore in assoluto di questa competizione.

MAXIMILIAN ARNOLD – E’ stato il capitano di una Germania molto forte. Ruolo che ha onorato con grinta e tenacia, mentre in campo, oltre a queste qualità, ha mostrato anche una grande visione di gioco e precisione nei passaggi. E’ stato il geometra della sua nazionale.

MARTIN CHRIEN – Della Slovacchia sorpresa di questo torneo, lui e Skriniar sono stati sicuramente i migliori. Nella classifica marcatori, oltre ai due spagnoli Saul e Asensio, ai piani alti c’è anche lo slovacco che dunque entra nella nostra Top 11.

MARCO ASENSIO – Insieme a Saul è stato la stella che più ha brillato in questi Europei Under 21. Dopo il gol in finale di Champions League, un’altra ottima prestazione complessiva per rilanciarsi nell’undici di Zinedine Zidane.

DAVIE SELKE – Non è stato un ottimo torneo per le punte, ma lui è stato quello che più si è distinto. La Germania, infatti, in finale ha accusato abbastanza la sua assenza. E’ lui il numero 9 della nostra Top 11.

FEDERICO BERNARDESCHI – Unico italiano in questa Top 11 e senza dubbio è stato il migliore degli azzurrini in questa competizione. Gol importante contro la Germania e unico a crederci contro la Spagna. Adesso è pronto per una grande squadra: sarà la Juventus?

Flop 11 Europei Under 21 2017: i peggiori della competizione

I migliori, ma anche i peggiori, perchè durante gli Europei Under 21 molti hanno deluso le aspettative. Ahinoi, se nella Top 11 è presente solo un italiano, nella flop 11 ci sono ben due italiani:

Wrabel (Polonia); Wahlqvist (Svezia), Bednarek (Polonia), Veljkvic (Serbia), Antonov (Serbia); Gagliardini (Italia), Maksimovic (Serbia), Linetty (Polonia); Hallberg (Svezia), Petagna (Italia), Stepinski (Polonia).

Ragusa, brucia Chiaramonte Gulfi: le fiamme divorano ettari di bosco, dopo 20 ore ancora focolai attivi (FOTO)

Replica Radio Italia Live 2017 Palermo concerto: come vedere il video integrale