in ,

Torino, aggredito sindaco anti-gay: rifiutò di celebrare Unione Civile

Torino, aggredito Serafino Ferrino, ex sindaco di Favria, comune del capoluogo piemontese, celebre per aver rifiutato lo scorso anno di celebrare un rito civile che avrebbe consentito a due uomini di convolare a nozze. Come riporta Ansa, Serafino Ferrino è stato aggredito da uno sconosciuto non lontano da casa. L’uomo avrebbe finto un guasto all’auto per avvicinare Ferrino e lo ha colpito più volte. L’ex primo cittadino, che appartiene al movimento delle Sentinelle in piedi, è stato medicato al Pronto soccorso di Cuorgné e sull’episodio indagano i carabinieri.

>>> Tutte le news con UrbanPost <<<

Non si esclude alcuna ipotesi sul pestaggio subito da Ferrino. Le sue posizioni sulla famiglia e la sua adesione al movimento delle Sentinelle in Piedi, infatti, lo hanno bollato come sindaco anti-gay, specie dopo la decisione di non celebrare, un anno fa, l’unione civile tra due uomini. Serafino Ferrino si è dichiarato terrorizzato: “Una cosa simile non mi era mai capitata in tanti anni di attività politica. E’ stata un’aggressione mafiosa.”

L’attuale primo cittadino di Favria, comune alle porte di Torino, Vittorio Bellone, ha espresso vicinanza verso l’ex sindaco: “A nome mio e di tutta l’amministrazione non posso che esprimere la mia solidarietà nei confronti dell’ex sindaco per la vile aggressione subita questa mattina. Si tratta di un atto gravissimo che non può essere giustificato in nessun modo. Auspico che si possa fare luce al più presto su quanto accaduto”.

Seguici sul nostro canale Telegram

Gianmarco Tamberi atletica

Gianmarco Tamberi “Dream Higher”: con determinazione verso i Mondiali di Atletica 2017

Pallotta vs Fassone: “Milan? Non ha soldi”, “Sbalorditi, pronti a confrontare i bilanci con la Roma”