in

Torino, mamma investe per sbaglio la figlia di un anno nel cortile di casa: bimba muore sul colpo

Mamma investe la figlia per errore. Una terribile disgrazia è avvenuta questa mattina a Villarbasse, comune in provincia di Torino. Una bimba di nemmeno due anni è morta questa mattina, 20 giugno 2019, travolta da un’automobile alla cui guida c’era la madre. Sul fatto, avvenuto nel cortile di casa, in via Don Rambaudo, stanno indagando i Carabinieri e la Polizia Municipale del luogo.

Torino tragedia familiare: madre investe per sbaglio la figlia di un anno

Secondo quanto riportato da “Il Messaggero”, si sarebbe trattata di una drammatica fatalità: la bambina voleva salutare la mamma, così le è corsa incontro. Purtroppo però la donna non si è accorta dell’arrivo della piccola e l’ha investita. Stando alle prime ricostruzioni la madre avrebbe travolto la bimba di quasi due anni in retromarcia. La piccola era in custodia dalla nonna: così la bimba sarebbe sfuggita alla sorveglianza e si è messa a correre verso la macchina sopraggiunta in cortile. Pochi istanti, poi l’impatto violento. Ovviamente si tratte delle prime ipotesi: ancora bisognerà chiarire e far luce circa la dinamica esatta dell’incidente nel piemontese.

leggi anche l’articolo —> Strage di Viareggio, sentenza d’appello: confermati 7 anni a Mauro Moretti

Sotto shock la madre, alla guida di una Dacia Logan station wagon. Sul posto sono arrivati prontamente e intervenuti i sanitari del 118, i carabinieri, i vigili del fuoco, la polizia e anche un elisoccorso, purtroppo però per la bimba, che avrebbe compiuto due anni a dicembre, non c’è stato nulla da fare. Lo staff del 118 ha a lungo tentato di rianimare la piccola, ma dopo diversi tentativi a vuoto non ha potuto fare altro che constatarne il decesso. Il sindaco Eugenio Aghemo è sopraggiunto in casa e ha mostrato la propria vicinanza alla famiglia, colpita da un’immane disgrazia.

Caso analogo ad Eboli qualche mese fa

Soltanto qualche mese fa si era verificato un caso analogo ad Eboli. Una giovane mamma aveva investito la figlioletta di due anni. Nel giardino antistante l’abitazione, situato in località Epitaffio, la  donna di 22 anni, alla guida di una Fiat 500, aveva travolto per sbaglio la sua bambina. A soccorrere quest’ultima era stata la madre stessa che in auto l’aveva trasportata al pronto soccorso. Fortunatamente per la bimba però l’incidente non era stato mortale: all’ospedale di Battipaglia le era stato diagnosticato il trauma cranico. Così per la piccola era stato predisposto il trasferimento all’ospedale Santobono di Napoli, dove era stata ricoverata poi in prognosi riservata.

leggi anche l’articolo —> Strage di Viareggio, sentenza d’appello: confermati 7 anni a Mauro Moretti

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di UrbanPost. Nasce a Frosinone il 13 febbraio del 1991, quando in Ciociaria la neve non si vedeva da anni e l’Italia tirava un sospiro di sollievo per la fine della guerra del Golfo. Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il brillante percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi", “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Chi sono i cinque figli di Paolo Bonolis?

borrometi ruotolo feltri

Insulti Feltri a Camilleri: Borrometi e Ruotolo si “autosospendono” dall’Odg