in ,

Torino News: mostra Lgbt, manifesto choc scatena polemiche

Torino: il manifesto choc che accompagna la mostra internazionale di arte Lgbt suscita polemiche. Il cartellone rappresenta una donna obesa e nuda, la quale calpesta un’icona raffigurante Gesù e Maria. La mostra si terrà all’ex Manifattura Tabacchi dall’8 al 17 ottobre. Dal Comune di Torino fanno sapere che non si sapeva nulla del manifesto e che si sta facendo il possibile per rimuoverlo, nonostente il patricinio dato all’evento. nIl primo a reagire è stato Giuseppe Sbriglio, consigliere indipendente: “Non mi piace questa foto, io sono per difendere i diritti ma la trovo offensiva. A mio avviso vilipende.. e poi il Comune dà pure il patrocinio…”.

notizie torino

A stretto giro di microfono arrivano anche le parole di Maurizio Marrone di Fratelli D’Italia, molto più dure. Le citiamo da La Stampa:

“Un’obesa nuda che calpesta le immagini di Gesù Cristo e della Vergine Maria: ecco la nuova frontiera dell’arte omosessuale che il Comune di Torino ha ritenuto di voler promuovere con il patrocinio della Città e, chissà, magari anche con finanziamenti. Le lobby gay non pensino di godere di una licenza di offendere la sensibilità altrui, soprattutto quella cristiana in un momento storico di feroci e cruente persecuzioni subite per la fede in quelle immagini sacre così oltraggiate dalla cosiddetta arte lgbt! Esigiamo l’immediato ritiro del patrocinio comunale da questa porcheria e le scuse pubbliche del sindaco Fassino per questo scivolone imperdonabile!»

C’è invece chi difende il manifesto: è il radicale Silvio Viale: “Polemiche pretestuose, è arte, non vilipendio”.

Roma e i lucchetti dell’amore: l’iniziativa “Unlock your love” per dire di no al degrado urbano

Berlusconi

Belluscone, il film di Maresco che segna la fine di Berlusconi