in ,

Torino, sputi e insulti omofobi contro squadra di dodicenni in maglia fucsia

Gli insulti omofobi di Sarri a Mancini avevano tanto fatto discutere, sollevando un polverone mediatico senza precedenti; gli episodi di questo tipo sono tanti anche sui campi di provincia ma a volte quelle che sembrano soltanto semplici derisioni goliardiche possono sfociare in fatti ben più seri. E’ quello che è accaduto in provincia di Torino, dove una squadra di Giovanissimi è stata apostrofata con sputi ed insulti omofobi per aver sfoggiato una divisa di colore fucsia.

E’ accaduto ai ragazzi del Settimo Calcio durante il torneo “Memorial Antonio Goia” sul campo del Volpiano, dove i Giovanissimi fascia B incontravano l’Alpignano; inizialmente si è trattato solo di facile ironia ma successivamente gli insulti si sono fatti più pesanti e a questi sono seguiti gli sputi: “I nostri ragazzi, che hanno 12-13 anni, sono stati apostrofati prima in modo bonario, poi gli insulti omofobi si sono fatti più pesanti. Quando sono intervenuto per placare gli animi sono stato minacciato e addirittura mi hanno sputato addosso.” Comincia così il racconto di Carmelo Maimone, dirigente del Settimo che era impegnato come guardalinee e che ha assistito in prima persona a questo deplorevole episodio.

Ad accanirsi sui Giovanissimi del Settimo Calcio, la squadra del Volpiano presente sugli spalti, tra cui anche alcuni maggiorenni: “Prima ci hanno dato dei finocchi – continua Maimone – ci dicevano che eravamo ridicoli, poi ho sentito che se la prendevano anche con un nostro giocatore di colore.” Un brutto episodio, specialmente perché accaduto in una partita tra ragazzi.

Dove vedere Villarreal Liverpool

Manchester United – Liverpool: ultime news e probabili formazioni Europa League

michele buoninconti processo appello news

Pomeriggio 5 anticipazioni puntata 16 marzo: Elena Ceste, Michele Buoninconti fa ricorso?